Ultimo aggiornamento alle 13:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Art-Cal, quanto costerà il nuovo «carrozzone»

CATANZARO La svolta, quella che modifica il Dna di Art-Cal (l’Autorità regionale dei trasporti), arriva il 18 gennaio scorso. Quando la quarta commissione del consiglio regionale licenzia una propo…

Pubblicato il: 31/01/2018 – 13:26
Art-Cal, quanto costerà il nuovo «carrozzone»

CATANZARO La svolta, quella che modifica il Dna di Art-Cal (l’Autorità regionale dei trasporti), arriva il 18 gennaio scorso. Quando la quarta commissione del consiglio regionale licenzia una proposta di legge che, in pochi step, rischia di creare un nuovo carrozzone. L’adeguamento delle disposizioni normative attribuisce un’indennità al presidente e al vicepresidente della struttura «e prevede la possibilità di avere una autonoma dotazione di personale». Per chiudere, «vengono incrementare le spese di funzionamento». 

«UN CARROZZONE» Ce n’è quanto basta per suonare il campanello d’allarme: il primo a farlo è Carlo Guccione. «Questa proposta – spiega – trasformerà Art-Cal in un vero e proprio carrozzone, ritornando a riformare Fondazioni che in passato hanno dilapidato importanti risorse del bilancio regionale e dei fondi comunitari. Si ritorna dunque al passato, a quanto pare si predica bene e razzola male». Il riferimento è ad altre esperienze che, in passato, hanno prosciugato risorse pubbliche e rispetto alle quali, all’inizio della legislatura, il governatore Oliverio aveva usato termini molto forti. La modifica legislativa, secondo il consigliere dem, «non farebbe altro che aumentare le spese di gestione di Art-Cal. Al momento sono già previsti 300mila euro all’anno per i rimborsi spesa e gli emolumenti dei revisori dei conti. A questi soldi oggi si andrebbero ad aggiungere altri 590 mila euro all’anno per le indennità dei vertici di Art-Cal e le nuove assunzioni, facendo arrivare a oltre 900mila euro le spese di funzionamento e gestione di questo organismo». 

QUANTO COSTERÀ Quanto costerà Art-Cal si evince dai documenti presentati a supporto della proposta di legge. Il presidente guadagnerà i due terzi di un assessore regionale. Il calcolo viene effettuato su un assessore esterno (non consigliere). E somma l’indennità di membro della giunta (61.200 euro all’anno), l’indennità di carica per gli esterni (24mila euro all’anno), i versamenti Inail e Irap (in totale 7.700 euro). Costo complessivo: 92.952 euro all’anno. Un maxi stipendio che la Calabria, per Guccione, non può permettersi e al quale va sommato anche quello riservato al vicepresidente. La chiosa è esplicita: «È una vera e propria vergogna». Al direttore e al vicedirettore, secondo la proposta di legge, andrà un’indennità equiparata a quella prevista per i dirigenti di settore della giunta regionale, nella misura massima. E «al solo direttore spetta una maggiorazione del 20%». Altre spese, per un totale di 273.723 euro.
Per la «propria dotazione organica», invece, si prevede che Art-Cal spenda circa 200mila euro all’anno (il costo di cinque unità di personale moltiplicato per il costo complessivo di un funzionario, che è di circa 40mila euro). Ci sono anche dei risparmi rispetto alla forma 1.0 dell’agenzia: si tratta di circa 20mila euro in meno all’anno per le spese legali, visto che l’ente potrà avvalersi del patrocinio dell’Avvocatura regionale. Le modifiche costeranno 550mila euro in più all’anno rispetto alla precedente previsione di 250mila euro (sempre all’anno). Un’esplosione di costi che in tre anni supererà 1,5 milioni di euro. 

«PERCHÉ NON HO VOTATO» E si fatica a inquadrare la nuova “impalcatura” della legge nel solco degli annunci sui tagli e la sobrietà nelle spese: «Si era detto di porre un freno agli sprechi, ne abbiamo discusso più volte in consiglio regionale, invece oggi rischiamo di trasformare Art-Cal nell’ennesimo carrozzone. Come si sa nella nostra Regione questo è il primo passo per arrivare a trasformare l’Ente in un vero e proprio spreco, frutto di clientele e di sperpero di denaro pubblico. Ecco perché, per non votare contro questo provvedimento, ieri ho deciso dunque di abbandonare l’aula». (ppp)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x