Ultimo aggiornamento alle 0:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Marijuana nascosta in un bidone, 60enne arrestato a Ciminà

Sempre per detenzione di sostanza stupefacente, a Rosarno è finito in manette un 29enne di Gioia Tauro. Fermato anche un 64enne

Pubblicato il: 29/06/2018 – 12:08
Marijuana nascosta in un bidone, 60enne arrestato a Ciminà

REGGIO CALABRIA Tre arresti, una persona deferita in stato di libertà e decine centinaia di controlli a persone e veicoli. Sono gli esiti di diverse operazioni condotte dai carabinieri nel Reggino.
In particolare a Ciminà, i militari della locale stazione assieme ai Cacciatori di Calabria hanno arrestato e posto ai domiciliari a Ciminà, Nicola Reale, di 60 anni, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione illegale di sostanze stupefacenti. I carabinieri, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno trovato, in un terreno recintato adiacente all’abitazione di Reale, e di sua proprietà, 1,2 chilogrammi di marijuana. La sostanza stupefacente era contenuta in quattro involucri di cellophane elettrosaldati nascosti in un bidone di plastica sistemato in modo da non essere visto tra la fitta vegetazione. Tutta la droga trovata è stata posta sotto sequestro.
Mentre nel corso di un servizio di controllo del territorio eseguito nei giorni scorsi, che ha visto impiegate oltre 150 pattuglie delle Compagnie di Gioia Tauro, Taurianova e Palmi, sono state arrestate 2 persone, una persona deferita in stato di libertà, inoltre sono state controllate complessivamente 855 persone e 601 veicoli, eseguite 40 perquisizioni domiciliari e personali, nonché elevate sanzioni per violazioni delle norme sulla circolazione stradale per circa 10mila euro.
In particolare in contrada Olmelli di Rosarno, i carabinieri della locale Tenenza, hanno arrestato in flagranza di reato, un 29enne di Gioia Tauro, incensurato, perché, durante una perquisizione eseguita a bordo di un bus di linea è stato sorpreso mentre trasportava una valigia con all’interno circa 1,5 kg di canapa indiana.
Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre l’arrestato, al termine degli adempimenti di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria – Arghillà, a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Inoltre, sempre i carabinieri della Tenenza di Rosarno, in ottemperanza all’ordinanza di detenzione domiciliare emessa dal Tribunale dell’Aquila, hanno arrestato un 64enne del luogo, che deve scontare la pena residua di 9 mesi, in quanto ritenuto definitivamente responsabile di tentato omicidio e rapina per fatti commessi a Rosarno il 13 settembre 2009. Infine i carabinieri della stazione di Scido, hanno deferito in stato di libertà una 41enne del posto, per deturpamento aggravato di cose altrui, per aver gettato un sacco contenente spazzatura indifferenziata all’ingresso della locale amministrazione comunale.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x