Ultimo aggiornamento alle 7:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Crosia, si fingeva malato ma esercitava la libera professione

Indagato per truffa un 46enne. La Polizia gli sequestra le quote di stipendio percepite illegalmente

Pubblicato il: 15/02/2019 – 15:05
Crosia, si fingeva malato ma esercitava la libera professione

CORIGLIANO ROSSANO Era dipendente di un’agenzia di riscossione crediti, ma aveva attestato falsamente di essere in malattia per un infortunio sul lavoro per esercitare la libera professione in un Caf. Protagonista della vicenda un uomo di 46 anni, di Crosia, al quale adesso personale della Polizia di Stato del Commissariato di Corigliano-Rossano ha sequestrato 3.683 euro, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip di Castrovillari su richiesta della Procura. L’uomo è indagato per truffa e falsità ideologica commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità. L’uomo si era procurato un ingiusto profitto pari alla quota di retribuzione percepita per i singoli periodi di assenza ingiustificata dal lavoro e per questo gli agenti dell’Ufficio anticrimine del Commissariato hanno proceduto al sequestro.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x