Ultimo aggiornamento alle 13:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

«La buccia di banana per i 5 Stelle»

di Franco Scrima*

Pubblicato il: 25/02/2019 – 15:36
«La buccia di banana per i 5 Stelle»

Quando accade di darsi la zappa sui piedi. È quanto è successo al Movimento 5 Stelle che, pur di salvare Salvini, si è procurato ferite dalle quale sarà difficile guarire. L’aggravante è che l’infortunio non solo è stato non accidentale, ma prevedibile. Nonostante tutto si è voluto agire secondo il senso del cameratismo quando, diversamente, il “caso Diciotti” si sarebbe potuto risolvere forse nuocendo solo a chi lo aveva determinato. Costui, invece, ne è uscito indenne, e si è persino “rafforzato” nei confronti di chi lo ha salvato, dimostrando di poterlo manovrare.
Salvini può andare fiero di aver causato un terremoto le cui conseguenza possono determinare gravi condizioni di sofferenza al partito degli alleati che rischiano ben oltre ogni ragionevole previsione se solo la schiera dei delusi dovesse aumentare. Il Fatto Quotidiano ha etichettato il caso come «un rapido passaggio dalle stelle alle stalle» calcolando le conseguenze che sarebbero imponderabili soprattutto per i 5 Stelle che hanno dovuto subire la vittoria del “No” per preservare il governo. Cosa faranno quando, a breve, dovranno votare il disegno di legge sulla legittima difesa che, come si sa, rappresenta il cavallo di battaglia della Lega? Già qualcuno ha fatto sapere che non dirà “Si” perché ritiene la legittima difesa inutile e pericolosa.
La verità è che il malcontento si è accentuato e comincia a serpeggiare tra i deputati grillini, i quali fanno capire che non intendono più votare secondo le “indicazioni”, ma per convinzione personale, tanto da far osservare che ci sono principi irrinunciabili che superano qualsiasi altra volontà, persino il “contratto di governo”. Principi che investono le basi del Movimento e la coscienza dei deputati. Potrebbe essere questa la risposta al “caso Diciotti” dei parlamentari 5 Stelle “dissidenti”?
In casa Lega, invece, è tutto un trionfo. Lo è per essere riusciti a salvare il segretario sottraendolo alle “grinfie” della Procura della Repubblica di Catania; lo è ancora di più perché riusciti a spaccare l’unità dei “compagni di viaggio” così da indebolirli ulteriormente con una parte di elettorato. Se poi, come ha minacciato Paola Taverna, si dovesse effettivamente giungere a “sfrattare” dal Movimento coloro che dovessero decidere di derogare dalle “indicazioni di voto”, la strada della disfatta sarebbe inevitabile.
Era comunque prevedibile che l’insoddisfazione colpisse duramente i grillini, ma sarebbe stata preoccupante la rassegnazione! Tanto che adesso si parla di mobilitazione come reazione ad una tacita accettazione del voto comunque esso possa essere espresso in futuro. Si vuole così salvare capre e cavoli pur rimanendo reale il rischio che l’indice del magistrato inquirente possa adesso essere puntato contro il Capo del Governo e il vice Di Maio per avere affermato che la vicenda della “Diciotti” fu presa collegialmente dal Governo.
Speriamo che ciò non accada, anche perché i 5 Stelle sono impegnati a recuperare il consenso, dopo la disfatta in Sardegna, alle Europee così da non rischiare troppo. Per Di Maio sarebbe una debacle, che non ammette ripresa.
Intanto l’alleato-avversario si è preoccupato di rafforzarsi sul territorio. È presente anche nell’estremo Sud dove ha trovato terreno fertile tra quanti sperano in una occasione. In Calabria, come in tante altre regioni, non è stato mai sopito l’anelito di entrare nel giro politico. È sempre meglio che lavorare…

*giornalista

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x