Ultimo aggiornamento alle 22:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

“Merlino”, la Cassazione “sblocca” gli appalti pubblici della Edil Perri

Per l”azienda, finita lo scorso novembre al centro dell’inchiesta della procura di Paola, era stato disposto il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione per un anno

Pubblicato il: 28/02/2019 – 16:16
“Merlino”, la Cassazione “sblocca” gli appalti pubblici della Edil Perri

COSENZA La Corte di Cassazione ha annullato, senza rinvio, il divieto di contrarre per il periodo di un anno con la pubblica amministrazione comminato alla Edil Perri a seguito dell’operazione “Merlino” condotta dalla Procura di Paola. La ditta finì nel ciclone giudiziario a causa dei capi di imputazione contestati dalla magistratura a Robertino Perri, che figura come socio dell’impresa. La Edil Perri ha lavorato e continua a lavorare con gli enti locali, per questo la disposizione degli ermellini permette di sbloccare alcuni appalti che dopo l’operazione dello scorso 5 novembre per la ditta rimasero off limits. In particolare i legali dello studio Rendace, difensori dell’imprenditore, nel ricorso in Cassazione hanno insistito su come ci sia stata una anomalia nella notifica dei provvedimenti cautelari. Sia le misure cautelari che le interdizioni per la società, infatti, sono state notificate direttamente a Robertino Perri. Un modo di agire che così configurato non è previsto dalla legge visto che per le imprese é previsto un altro iter rispetto alle persone. Per la Edil Perri, infatti, non è stato possibile far valere le proprie ragioni nel corso del contraddittorio durante l’udienza camerale. Una lesione del diritto per la società che la Corte di Cassazione, a differenza del Tribunale del Riesame, ha ritenuto meritevole di tutela. Ad oggi, dunque, le posizioni della Edil Perri e dell’imprenditore Robertino Perri sono quindi completamente divise con gli interessi curati da due legali differenti che aspettano la chiusura delle indagini e l’eventuale avvio del processo davanti al giudice dell’udienza preliminare.

Michele Presta
m.presta@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x