Ultimo aggiornamento alle 12:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Blitz dei Nas: farmaci scaduti e carenze igieniche all'ospedale di Serra

Emergono i primi dettagli sugli esiti dell’ispezione dei carabinieri scattata dopo il caso della salma rimasta in reparto per molte ore a causa di un guasto agli ascensori. Riscontrati anche proble…

Pubblicato il: 26/03/2019 – 15:46
Blitz dei Nas: farmaci scaduti e carenze igieniche all'ospedale di Serra

SERRA SAN BRUNO Farmaci scaduti, carenze igieniche e problemi strutturali. Sono solo alcuni degli elementi che sarebbero emersi durante l’ispezione dei carabinieri del Nas effettuata all’ospedale di Serra San Bruno (qui la notizia). Il blitz del Nucleo antisofisticazioni dell’Arma arriva il giorno dopo il caso della salma di un paziente 65enne che è rimasta nel reparto di Lungodegenza da domenica pomeriggio fino alla tarda mattinata di lunedì perché un guasto agli ascensori ne ha impedito il trasferimento all’obitorio.
I carabinieri si sono presentati di buon ora nel nosocomio serrese e hanno messo in atto i controlli in particolare nel laboratorio analisi, nell’obitorio, nel pronto soccorso e nel reparto di lungodegenza, prendendo visione anche di diversi documenti negli uffici della direzione sanitaria. Le ispezioni hanno dunque portato al ritrovamento di farmaci scaduti, nonché ariscontrare diverse carenze igieniche e problemi all’impianto termico e alla struttura dell’edificio. «Le criticità strutturali riscontrate – si legge in un comunicato dell’Arma – sono addebitabili al vetusto immobile in cui é ospitato l’ospedale, risalente agli anni ’70. All’esito del controllo verranno segnalati alle competenti Autorità alcuni dirigenti, funzionari e medici per le rispettive competenze. Inoltre, saranno interessati i competenti uffici regionali e provinciali per i provvedimenti di competenza e per l’adeguamento delle strutture alle normative vigenti».
I guasti agli ascensori non sono una novità per l’ospedale “San Bruno”: già nello scorso dicembre un ascensore era rimasto inutilizzabile per un’intera settimana, mentre nel febbraio del 2018 alcune salme erano state messe in un corridoio per mancanza di spazi nella sala mortuaria. (spel)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x