Ultimo aggiornamento alle 14:21
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il ricordo di Quirino Ledda, quando la politica era “in movimento”

Sabato a Taverna la commemorazione del lo storico esponente della sinistra in Calabria, protagonista di lotte per il lavoro e contro la ‘ndrangheta. Vallone: «Lo celebreremo sempre»

Pubblicato il: 02/05/2019 – 7:47
Il ricordo di Quirino Ledda, quando la politica era “in movimento”

CATANZARO Nel quarto anniversario della sua scomparsa, Quirino Ledda, storico esponente della sinistra in Calabria, sarà commemorato a Taverna, in provincia di Catanzaro, sabato 4 maggio. Lo rende noto il presidente dell’Anpi provinciale, Mario Vallone «L’impegno che l’Anpi si è preso – rileva Vallone – quello di ricordare questa figura, non solo per il fortissimo legame affettivo, ma per onorare la sua memoria attraverso i ricordi delle persone che lo hanno frequentato e condiviso tantissime battaglie politiche. Era un uomo certamente legato alla città di Catanzaro; non dobbiamo dimenticare al contempo che Quirino – il compagno Ledda come lo chiamavano in tanti – si è speso in tutta la regione in tantissimi modi. Dalle lotte bracciantili a uomo delle istituzioni, dirigente di partito e nel campo della cooperazione. A partire dal prossimo ricordo del 4 maggio, e per gli anni a venire, celebreremo l’anniversario in tanti posti della Calabria. Lo faremo – spiega il presidente dell’Anpi Catanzaro – ricordandolo in maniera semplice, invitando amici e amiche, compagne e compagni che possano testimoniare il valore del suo impegno sempre a difesa delle classi più deboli e diseredate. Un uomo sempre in prima linea in tantissime battaglie politiche, sindacali e sociali. Disponibile all’ascolto, affabile e gentile anche con gli avversari politici. Solo a due categorie di persone non era disposto a concedere nulla: fascisti e voltagabbana». Vallone ricorda ancora: «Sino agli ultimi giorni della sua vita, per chi gli è stato vicino, era palpabile il suo tormento per le divisioni della sinistra, per il trasformismo dilagante, per la politica senza scrupoli di nessun genere intesa solo come affermazione di interessi personali. Il suo spirito partigiano non gli consentiva di arretrare su valori e idealità di una vita intera. Abbiamo già detto e raccontato molto negli anni passati. Avremo modo ancora a lungo di parlare di Quirino, dei suoi anni in movimento; della Calabria indomita e le sue belle bandiere». La commemorazione di sabato 4 maggio a Taverna si terrà alle ore 17,30 nella sala del Consiglio comunale: sono previsti la proiezione del docufilm “Gli anni in movimento” (“La Calabria indomita e le sue belle bandiere”) e gli interventi del sindaco di Taverna, Sebastiano Tarantino, del direttore di Confesercenti Pasquale Capellupo, del presidente di Legacoop Lorebnzo Sibio e dello stesso Vallone.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x