Ultimo aggiornamento alle 8:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Via libera ai lavori per il nuovo pronto soccorso di Crotone

La struttura attuale è stata costruita nel 2001 ma era stata progettata per altri servizi. In questi anni i pazienti sono stati costretti a stazionare in corridoio e i medici a operare in condizion…

Pubblicato il: 02/10/2019 – 17:51
Via libera ai lavori per il nuovo pronto soccorso di Crotone

di Gaetano Megna
CROTONE Via libera alla realizzazione del nuovo pronto soccorso dell’ospedale di Crotone. La giunta regionale della Calabria, nella seduta del 27 settembre scorso, ha assegnato all’Azienda sanitaria pitagorica i fondi necessari per la costruzione della nuova postazione. In verità la pratica era stata già avviata con la delibera di giunta regionale n. 286 del 21 luglio 2016. Con questa delibera la Regione Calabria assegnava alla realizzazione del progetto 1,3 milioni di euro di fondi residui del programma di edilizia sanitaria previsti dall’articolo 20 della legge 67/88 Prima fase. In sostanza la giunta regionale calabrese, con la delibera 286, ha deciso di utilizzare una parte dei 2,5 milioni di euro destinati alla realizzazione di una struttura sanitaria nel comune di Strongoli. La struttura di Strongoli non poteva essere realizzata perché il sito scelto per l’opera non prevedeva vie di accesso. La direzione strategica dell’Asp di Crotone, presieduta nel 2016 da Sergio Arena, ha sollecitato la Regione di destinare una parte dei fondi non spesi a Strongoli per la realizzazione del nuovo pronto soccorso, dell’unico ospedale presente in tutta la provincia pitagorica. La stessa Regione, per utilizzare le somme non spese assegnate con l’articolo 20, ha dovuto prima avviare una ricognizione con la Cassa depositi e prestiti delle somme non spese e successivamente ha dovuto dichiarare “la non rinuncia all’utilizzo” di tali somme. La Regione, quindi, ha accolto le sollecitazioni dell’Asp e ha attivato l’iter per un nuovo investimento. C’è stato anche bisogno che i ministeri della Salute e dell’Economia, con parere n. 130/p, prendessero atto della scelta della Regione. Si poteva procedere alla realizzazione del nuovo pronto soccorso e nel settembre del 2018 l’Asp, attraverso la Stazione unica appaltante della provincia di Crotone, ha indetto la gara di appalto. Ad aggiudicarsi la gara è stata la ditta Sami di Catanzaro, con un ribasso del 13,70% sull’importo a base d’asta di 999.211,01 euro. Tutto era pronto, ma mancava la presa d’atto del ministero della Salute. Il 27 settembre scorso la giunta regionale, con propria delibera in corso di pubblicazione, ha sancito l’assegnazione dei fonti all’Asp di Crotone. Evidentemente è stato risolto il problema con il ministero. Soddisfazione è stata espressa dall’attuale direttore generale facente funzioni, Maria Berardi, che ha detto di avere già dato disposizione all’ufficio tecnico di procedere subito. Si aspetta la comunicazione ufficiale per partire. La struttura dell’attuale pronto soccorso è stata costruita nel 2001, quando direttore generale dell’allora Asl era Marcello Furriolo, nominato dall’allora presidente della Regione Giuseppe Chiaravalloti. I locali non erano stati progettati come pronto soccorso, ma come area servizi: bar, barbiere e altro. La situazione di emergenza determinò la scelta di destinare la struttura a pronto soccorso, anche se non adatta per questo uso. Allora si disse che si trattava di una decisione destinata a durare poco, perché i locali non erano e non sono idonei per ospitare un’organizzazione complessa qual è quella del pronto soccorso. L’utenza che ha avuto la sfortuna, negli anni, di ricorrere alle cure del pronto soccorso di Crotone ha fatto un’esperienza negativa indimenticabile: non ci sono sale d’attesa adeguate e le poche stanze disponibili non bastano. I pazienti sono costretti a stazionare in un corridoio e i medici spesso operano in situazioni da terzo o quarto mondo. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x