Ultimo aggiornamento alle 8:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

‘Ndrangheta in Piemonte, chiesto il rinvio a giudizio per l’ex assessore regionale

L’esponente di Fdi della giunta regionale era finito in manette lo scorso 20 dicembre. È accusato di voto di scambio politico-mafioso

Pubblicato il: 03/02/2020 – 14:40
‘Ndrangheta in Piemonte, chiesto il rinvio a giudizio per l’ex assessore regionale

TORINO I pubblici ministeri torinesi Paolo Toso e Monica Abbatecola hanno chiesto il rinvio a giudizio per l’ex assessore regionale Roberto Rosso, arrestato lo scorso 20 dicembre per voto di scambio politico-mafioso. La richiesta è necessaria affinché i due procedimenti, “Fenice” e “Carminius”, sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nel territorio di Carmagnola, siano riuniti in un solo dibattimento. L’operazione Carminius coordinata dalla Dda di Torino nel marzo 2019 aveva scoperchiato un sodalizio ‘ndranghetista radicato in Piemonte, con le indagini che si erano estese alle province di Torino e Vibo Valentia.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x