Ultimo aggiornamento alle 18:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Provincia di Cosenza, positive le verifiche post terremoto negli istituti scolastici

Nessun danno alle strutture di Cosenza, Rende, Castrolibero, Rogliano e al Conservatorio musicale di Cosenza. Chiuse invece due chiese a Portapiana.

Pubblicato il: 26/02/2020 – 16:42
Provincia di Cosenza, positive le verifiche post terremoto negli istituti scolastici

COSENZA A seguito della scossa di terremoto di magnitudo 4.4 registratasi nel pomeriggio del 24 febbraio, la Provincia di Cosenza ha predisposto controlli di sicurezza su 19 istituti scolastici. «Ieri e oggi – si legge in una nota a firma del presidente Franco Iacucci – i tecnici del Settore Edilizia hanno eseguito verifiche e sopralluoghi nelle scuole di istruzione secondaria, di competenza dell’amministrazione provinciale». «Dai controlli effettuati anche alla presenza di rappresentanti delle istituzioni scolastiche – si legge ancora – non sono stati riscontrati danni alle strutture di Cosenza, Rende, Castrolibero, Rogliano e al Conservatorio musicale di Cosenza. I dirigenti scolastici sono stati informati e l’attività didattica potrà riprendere. Eventuali lavori di manutenzione – fanno sapere dalla Provincia – partiranno nel più breve tempo possibile».
A COSENZA LE SCUOLE RESTANO CHIUSE «Ho appena firmato una Ordinanza per la chiusura delle scuole di proprietà del comune di Cosenza». A comunicarlo in un post pubblicato su facebook, il sindaco della città dei bruzi Mario Occhiuto. «I giorni 27, 28 e 29 febbraio 2019 le scuole dell’infanzia, le primarie e secondarie di primo grado, gli asili nido, saranno tutte chiuse per garantire il completamento delle verifiche e per l’esecuzione degli interventi di messa in sicurezza, nonché per le operazioni di pulizia straordinaria degli ambienti».

CHIUSE DUE CHIESE A PORTAPIANA Attraverso una nota ufficiale, pubblicata sul profilo facebook, la parrocchia di “Santa Maria della Sanità” di Portapiana, storico quartiere nel centro storico di Cosenza, ha comunicato la chiusura di due chiese, dopo la scossa di terremoto dello scorso 24 febbraio. «I tecnici hanno eseguito il sopralluogo a causa del sisma dei giorni scorsi nelle strutture della Parrocchia – si legge nel post – comunicando al parroco la chiusura delle chiese Santa Maria della Sanità e San Giovanni Battista e l’oratorio parrocchiale “don Luigi Federico” per inagibilità». Tutte le sacre funzioni avranno luogo presso la Chiesa delle Cappuccinelle in corso Vittorio Emanuele fino a data da destinarsi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb