Ultimo aggiornamento alle 19:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Asp di Catanzaro, la Latella: «Puntiamo a ridare fiducia ai cittadini»

La neo componente della commissione straordinaria che guida l’azienda sanitaria sciolta per mafia: «Fondamentale la sinergia istituzionale, l’unico nemico da battere è la ‘ndrangheta»

Pubblicato il: 04/03/2020 – 16:07
Asp di Catanzaro, la Latella: «Puntiamo a ridare fiducia ai cittadini»

CATANZARO «Ridare ai cittadini la fiducia verso l’azienda». È questa la “mission” della neo commissaria straordinaria dell’Asp di Catanzaro, Luisa Latella, che oggi, insieme ai due colleghi dell’organismo di gestione straordinaria, Salvatore Gullì e Franca Tancredi, si è “tuffata” nella prima delle tante emergenze sul territorio, il destino delle guardie mediche, al centro di una lunga conferenza dei sindaci della provincia. Parlando con i giornalisti a margine della riunione, la Latella ha fatto una panoramica più complessiva delle problematiche che si vivono all’Asp di Catanzaro dopo lo scioglimento dell’azienda disposto a settembre dal governo per presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta. «Sono tornata volentieri», esordisce la Latella, che a Catanzaro è stata prefetto per tre anni fino al febbraio 2018. «Ci sono tanti problemi e tante emergenze ed è bene continuare a collaborare. Cercheremo di affrontare i problemi e di dare risposte, ci proveremo insieme a tutti gli operatori della sanità e a tutti gli amministratori locali», aggiunge la nuova componente della terna commissariale che guida l’Asp catanzarese. «Da cittadina calabrese ho seguito le vicende della sanità, la mia impronta è stata sempre il dialogo con tutti, il dialogo – rimarca la Latella – è fondamentale e questa linea intendo seguire insieme ai colleghi che hanno fatto finora un lavoro enorme. Io credo nella sinergia istituzionale, se le istituzioni tutte si mettono insieme possono arrivare anche tanti risultati».
GLI OBIETTIVI Gli obiettivi nel mirino della commissione: «Questa Asp – spiega poi Luisa Latella – ha avuto delle vicende sicuramente molto importanti, bisogna ridare fiducia ai cittadini verso questa azienda tornando a un regime di normalità. E questo è il compito fondamentale della commissione. Il compito anzi è duplice: quello del mantenimento della legalità, che è comunque un compito di tutti, ognuno sul territorio per il proprio ruolo e deve avere come prima impronta il perseguimento della legalità, e poi naturalmente, la sanità e la salute. Dobbiamo dare la fiducia ai cittadini affinché possano tornare a usufruire tranquillamente dei servizi in Calabria, anche perché – prosegue – la sanità calabrese ha tante carenze ma ci sono anche tante eccezionalità, noi dobbiamo privilegiare queste ultime e portarle sempre più avanti, contribuendo tutti al ripristino di una situazione di normalità. Non c’è nulla di facile, cercheremo di affrontare i problemi con calma seguendo anche le indicazioni del commissario ad acta e della Regione, che sono i nostri punti di riferimento, unitamente ai sindaci le cui istanze vanne recepite. Noi – dice la commissaria dell’Asp di Catanzaro – abbiamo un unico nemico da combattere: la criminalità organizzata».
CORONAVIRUS Quanto al “Coronavirus”, la Latella invita tutti a tenere i nervi saldi: «Per fortuna la Calabria fino a questo momento non è stata toccata se non in modo marginale, è chiaro che dobbiamo tenerci pronti ad affrontare l’emergenza. Già sono state fatte riunioni a livello di prefettura e a livello centrale, credo che sia un’emergenza affrontabile dalle nostre strutture. È stato appena predisposto e diramato – sostiene la commissaria straordinaria dell’Asp – il piano operativo dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro e che riguarda tutte le strutture presenti dei territori, a partire dai sindaci, in modo da dare loro linee guida secondo i dettami delle normative nazionali e le indicazioni regionali. Siamo partiti in modo abbastanza deciso, speriamo – conclude la Latella – di riuscire tutti insieme a fronteggiarla, senza panico e senza paura, perché non c’è da aver paura». (ant. cant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x