Ultimo aggiornamento alle 7:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Coronavirus, Jole Santelli "chiude" anche il Comune di Fabrizia

L’ordinanza prevede il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui presenti, riducendo drasticamente ogni possibilità di socializzazione, limitando al massimo …

Pubblicato il: 30/03/2020 – 8:57
Coronavirus, Jole Santelli "chiude" anche il Comune di Fabrizia

CATANZARO «Ho appena emanato l’ordinanza che dispone la ‘chiusura’ del Comune di Fabrizia (VV). Una misura che si è resa necessaria a seguito del numero di casi di positività al Coronavirus registrati negli ultimi giorni». A comunicarlo è il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. L’ordinanza prevede il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui presenti, riducendo drasticamente ogni possibilità di socializzazione, limitando al massimo ogni spostamento; il divieto di accesso nel territorio comunale; la sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità. «Possono entrare dal territorio comunale – scrive ancora la Santelli –  gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività riguardanti l’emergenza, nonché degli esercenti le attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali alle stesse, con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale e fermo restando la limitazione della presenza fisica del personale per quanto strettamente indispensabile». Sale a 14 il numero dei centri isolati in Calabria per l’emergenza sanitaria. In precedenza, a causa del numero di contagi da coronavirus registrati, erano stati “blindati” Montebello Jonico, San Lucido, Cutro, Rogliano, Santo Stefano di Rogliano, Serra San Bruno, Melito Porto Salvo, Bocchigliero, Chiaravalle Centrale, Soverato, Cenadi, Torre di Ruggero, Vallefiorita.
IL SINDACO «NON MI ASPETTAVO CHE LA CITTA’ DIVENTASSE FOCOLAIO»  «Ho emanato quattro ordinanze per imporre il distanziamento  sociale – spiega all’Adnkronos il primo cittadino – con varie misure  tra cui il divieto di accesso agli ambulanti. Oggi non cambia molto,  avevo già chiuso il paese in entrata e in uscita circa 40 giorni fa,  credo però ci saranno più controlli da parte delle forze dell’ordine.  A Fabrizia sono rientrate circa 40 persone da varie regioni d’Italia. Sono state tutte messe in quarantena e monitorate costantemente, non  sono mai uscite di casa e non hanno mai lamentato alcun tipo di  sintomo correlabile all’infezione da coronavirus». Sono queste le parole con cui Francesco Fazio commenta la decisione del presidente Jole Santelli di “chiusura” comune vibonese. Una decisione che si è resa necessaria per contenere il contagio da Covid-19 ma che ha delle radici profonde fino ai giorni dell’esodo di massa dalle regioni del nord. «Ad oggi – dichiara il sindaco Fazio – su 2.187 Abitanti registriamo 11 cittadini positivi tra cui un 52enne che lavorava a Catanzaro  ricoverato ed un deceduto. Otto contagiati fanno parte di un’unica  famiglia, altre due persone sono parenti e poi c’è una ragazza in attesa. Abitano tutti in rioni diversi. L’uomo trasportato in ospedale dopo una settimana di febbre e poi venuto a mancare era il padre della prima persona di Fabrizia risultata positiva al coronavirus. Si tratta di un ragazzo che era stato nella locride ed anche la mamma ha ora  contratto il Covid-19. Sono preoccupato perché le persone positive appartengono a nuclei familiari numerosi. I miei concittadini devo  dire che stavano già rispettando alla lettera le regole anti-contagio, soprattutto dopo il primo decesso, non escono di casa, mantengono le distanze, entrano nei negozi uno per volta». Fabrizia, come il resto d’Italia combatte non solo la crisi sanitaria ma anche quella economica. Il sindaco, in attesa che arrivino gli aiuti di Stato, ha impartito già le prime disposizioni. «Ci sono soggetti in difficoltà economica che attraverso gli  assistenti sociali stiamo supportando, ma sono pochi. Oggi – afferma Francesco Fazio – ho pensato di  distribuire i 21.650 euro che arriveranno dal Governo tra i commercianti. Saranno loro a fornire in base alle nostre indicazioni la spesa gratuitamente ai bisognosi e portandogliela a casa. Un servizio a domicilio di generi alimentari che ho attivato da oltre 10 giorni e che sta funzionando bene. Come Comune di Fabrizia abbiamo
provveduto ad acquistare 5.000 guanti e 1.000 mascherine che appena le riceveremo saranno consegnate ai cittadini. In settimana verrà inoltre eseguita la disinfestazione dell’intero territorio comunale, compresi  uffici comunali, guardia medica, l’esterno di esercizi commerciali e farmacie».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x