Ultimo aggiornamento alle 14:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Asp di Catanzaro, i commissari piazzano un controllore sulla super struttura di Dell’Isola

La terna Latella, Tanchedi, Gullì ha nominato quattro funzionari esterni per «sovrintendere, collaborare, vigilare e controllare» sull’Unità operativa complessa più potente di tutta l’azienda, Prog…

Pubblicato il: 09/05/2020 – 20:51
Asp di Catanzaro, i commissari piazzano un controllore sulla super struttura di Dell’Isola

di Alessia Truzzolillo
CATANZARO È l’unità operativa complessa attraverso la quale si misura il polso di tutta l’Asp di Catanzaro. Dall’Uoc Programmazione e Controllo passa, sotto forma di dati tutto ciò che si tramuterà in denaro. Vi passa, in una parola, tutto il bilancio aziendale. Il super manager di questa struttura, Carmine Dell’Isola, uno dei più potenti dirigenti dell’Asp di Catanzaro, ora dovrà rendere conto di ogni sua mossa, della bontà di ogni decisione a un funzionario nominato dalla commissione straordinaria che lo affiancherà come un’ombra. Lo stabilisce la delibera 250 del 7 maggio 2020 vergata dalla terna commissariale – Luisa Latella, Franca Tancredi, Salvatore Gullì – che dirige l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro per volere del ministero dell’Interno dopo l’inchiesta della Dda di Catanzaro “Quinta Bolgia” che apre uno squarcio su presunte infiltrazioni mafiose all’interno dell’Asp. La delibera prevede l’inserimento di quattro dirigenti esterni in altrettante strutture. Tra queste vi è Programmazione e controllo dove Dell’Isola sarà affiancato dall’ingegnere Gianluca Pizzuti il quale «svolgerà funzioni di sovraintendenza, collaborazione, vigilanza e controllo sull’Uoc Programmazione e Controllo per tutti gli aspetti legati alla gestione dei sistemi informatici dell’Asp».
TI TENGO D’OCCHIO Collaborazione, vigilanza e controllo. In una parola: ti tengo d’occhio. Questo vale per la più potente delle strutture, Programmazione e Controllo ma anche per l’Uoc Gestione Tecnico Patrimoniale – dove è stata inserita l’ingegnere Antonella Sette – che era diretta da Carlo Nisticò, raggiunto, il 23 aprile scorso, da misura interdittiva della sospensione per un anno per assenteismo; per l’Uoc Gestione risorse economiche e finanziarie – dove andrà a sovrintendere Francesco Consiglio – dove era stato posto quale facente funzioni Alberto D’Arrò che non ha, però, maturato i cinque anni necessari di servizio per dirigere una struttura complessa; per le questioni giuridiche è stato nominato l’avvocato Antonio Gangemi con compiti di consulenza giuridica a supporto e assistenza della commissione straordinaria, un compito affidato a Sabrina Caglioti che attende che venga definito il ricorso effettuato da altri partecipanti per lo stesso impiego nell’Asp.
I POTERI DEI FUNZIONARI La delibera prevede che tali funzionari esprimano il proprio assenso rispetto alle proposte di deliberazioni avanzate dai responsabili delle Unità operative complesse; potranno avanzare essi stessi proposte di deliberazioni da sottoporre alla commissione straordinaria e potranno suggerire ai responsabili delle strutture disposizioni operative e organizzative in ordine al funzionamento ed allo svolgimento delle attività della struttura. I responsabili delle unità operative complesse dovranno inviare ai funzionari tempestivamente ogni determinazione adottata. Allo stesso tempo i funzionari dovranno comunicare alla commissione straordinaria «eventuali atti in meriti ai quali sussistano criticità» e sono autorizzati a chiedere ai responsabili delle Uoc tutte le informazioni e copie di documentazione rilevante per lo svolgimento delle proprie funzioni. Insomma, un bel freno è stato posto al potere dei supermanager che stabiliscono chi deve coprire e privilegiare la coperta, sempre troppo corta, dell’Asp di Catanzaro. E se per Nisticò, D’Arrò e Caglioti possono esservi alla base dei problemi materiali e contingenti, per Dell’Isola e controllo puro sulla sua struttura monstre. (a.truzzolillo@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x