Ultimo aggiornamento alle 17:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

A Crotone reparto Covid senza più pazienti

L’ultimo ricoverato è guarito ed ha lasciato l’ospedale. La struttura comunque rimarrà aperta per eventuali nuovi casi di contagio

Pubblicato il: 29/05/2020 – 19:29
A Crotone reparto Covid senza più pazienti

di Gaetano Megna
CROTONE L’ultimo paziente ricoverato al reparto Covid-19 dell’ospedale di Crotone è tornato a casa. Non ci sono più ricoverati nel reparto del “San Giovanni di Dio”, che però resta attivo. Non chiude perché potrebbe esserci un ritorno del contagio e, quindi, la direzione strategica dell’Azienda sanitaria provinciale non intende farsi trovare impreparata a questa eventuale emergenza. Sembra essere passato un secolo dal 9 marzo scorso quando, nella provincia pitagorica, si sono avuti i primi casi di infezione da Covid-19 e sono stati trasportati all’ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro, perché ancora al “San Giovanni di Dio” non era stato aperto il reparto covid-19.
Da quel momento è partita l’attività gestita con grande professionalità dalla direzione strategica dell’Asp pitagorica. Giorno dopo giorno i tamponi positivi sono aumentati, raggiungendo il tetto massimo di 117 contagiati più uno (un soggetto che non ha mai avuto rapporti con la provincia di Crotone, ma ha fatto il tampone in questo territorio). Una conquista l’apertura del reparto Covid-19 messo anche in forse da una circolare della Regione Calabria poi, per fortuna, ritirata. Il reparto ha funzionato alla perfezione e uno alla volta i malati sono tornati a casa, anche se sono morti sei pazienti.
Un’altra trovata importante è stata l’apertura delle Usca, grazie alle quali i contagiati senza gravi sintomi sono stati curati a casa propria. Le Usca hanno funzionato benissimo. I positivi oggi sono in tutto cinque: due sono ricoverati agli ospedali di Catanzaro e tre sono a casa (un sintomatico e due asintomatici). L’Asp pitagorica ha vinto, al momento, la battaglia arrestando la diffusione del virus ed è la prima in Italia per i risultati conseguiti. Messo alle spalle il contagio è necessario riorganizzare le attività di routine in ospedale riaprendo gli ambulatori delle specialistiche. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x