Ultimo aggiornamento alle 18:26
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Riscossione tributi, la Cgil: «Amministrazione di Corigliano Rossano poco autorevole»

Il segretario della Filcams, Andrea Ferrone, invita il governo Stasi a «far rispettare gli impegni» alla Municipia Spa, la società a cui è affidato il servizio di riscossione

Pubblicato il: 22/07/2020 – 14:06
Riscossione tributi, la Cgil: «Amministrazione di Corigliano Rossano poco autorevole»

CORIGLIANO ROSSANO Comune di Corigliano Rossano-Municipia, la Cgil la tocca “pianissimo”. Andrea Ferrone, segretario generale Filcams Cgil Pollino Sibaritide Tirreno, entra a piedi uniti, in tackle, nel rapporto di collaborazione fra l’ente e la società che gestisce – il contratto scadrà il prossimo 31 dicembre – la riscossione dei tributi comunali.
Oltre a dare del «poco autorevole» al sindaco Flavio Stasi, invita al contempo l’amministrazione a non rinnovare il rapporto.
Per Ferrone, la questione è «un leitmotiv che si ripete: per l’ennesima volta Municipia Spa, società di riscossione dei tributi nel comune di Corigliano Rossano, non ha mantenuto quanto promesso all’Amministrazione comunale. Una gara d’appalto nata male e che rischia di finire peggio, con la proroga dell’appalto per il servizio».
Il sindacalista evidenzia come sia «tutto legittimo», perché «la legge lo prevede», ma «politicamente non c’è scelta più inadeguata che mostra poca autorevolezza nella capacità di amministrare una città di 80mila abitanti».
Ferrone, poi racconta quanto accaduto, partendo dall’«agognato» incontro tenutosi il 15 luglio tra il comune di Corigliano Rossano, nelle persone dell’assessore alle Finanze, Palermo, e il dirigente dell’area Finanziaria, Fragale, i rappresentanti nazionali della ditta Municipia SpA e e lo stesso segretario della Filcams Cgil. «C’erano i presupposti positivi circa la oramai nota “gestione” del personale, part time e monoreddito – spiega il sindacalista – ma l’assoluta mancanza di lungimiranza, unita alla prepotente ingordigia della Municipia, hanno acuito il malcontento». E «nel mentre l’azienda si proponeva per farsi assegnare nuovi impegni dal Comune, ai lavoratori la stessa società acconsentiva un po’ di lavoro straordinario in settembre».
La Cgil ritiene «vergognoso l’atteggiamento della Municipia», perché «negli impegni pattuiti e sottoscritti tempo fa, anche all’Ispettorato nazionale del lavoro, si riconosceva l’incremento orario al personale». Cosa che ha «costretto» il sindacato «ad avviare una causa presso il Tribunale di Castrovillari per la tutela degli interessi dei lavoratori. Nei prossimi mesi, inoltre, al Giudice competente porteremo anche l’incartamento riguardante il sostanzioso appalto aggiuntivo, di cui sopra».
La Cgil auspica, quindi, «che ad un appalto come questo, arrivato oramai alla sua naturale scadenza, non sia concessa alcuna proroga, in attesa di un contratto unico per la riscossione dei tributi per Corigliano Rossano. Parere nostro – sottolinea Ferrone – è che proprio l’Ente dovrebbe diffidare Municipia, non solo per gli “abusi” sul personale, quanto per i ritardi ed i problemi che ha creato al territorio in materia tributaria».
La posizione del sindacato, insomma, sembra essere categorica: «È necessaria una presa di posizione netta. Il bando di gara aggiuntivo del comune di Corigliano Rossano, oggi in mano a Municipia, non può essere un ulteriore strumento di pressione sui lavoratori. C’è da tutelare l’interesse primario, quello della Città».
«Saranno giorni di lotta e protesta», conclude Andrea Ferrone con la Filcams Cgil comprensoriale «pronta a dare battaglia in tutte le sedi, contro un’azienda miope». Il giro di vite conclusivo è rivolto al governo cittadino. «Basta rinvii e ritardi, l’Amministrazione ponga in essere quanto concordato e costringa l’Azienda Municipia a mantenere gli impegni».
E per un sindacato da sempre “vicino” alle posizioni di Flavio Stasi è tutto dire. (l.latella@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x