Ultimo aggiornamento alle 7:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Succurro vince a San Giovanni in Fiore: «Sono il sindaco di tutti» – VIDEO

Sarà la prima donna sindaco del Comune silano. Ha battutto Antonio Barile al ballottaggio con il 53,90% dei voti. «È la vittoria di chi vuole cambiare». Il rivale: «Ero convinto di stravincere, non…

Pubblicato il: 05/10/2020 – 16:45
Succurro vince a San Giovanni in Fiore: «Sono il sindaco di tutti» – VIDEO


di Michele Presta
SAN GIOVANNI IN FIORE San Giovanni in Fiore si tinge di rosa. Il popoloso comune della provincia di Cosenza, sarà amministrato da Rosaria Succurro. È la prima volta che nel comune che ha dato i natali a Gioacchino da Fiore sullo scranno di sindaco siede una donna. «Sono molto felice oltre che emozionata e non posso che ringraziare tutta la comunità sangiovannese che mi è stata vicino e mi ha sostenuto. Questa è soprattutto la loro vittoria».
Rosaria Succurro ha vinto al ballottaggio contro Antonio Barile. Entrambi di area centrodestra ma per l’assessore in carica per due lustri al comune di Cosenza si è speso tutto l’apparato di Forza Italia e Fratelli d’Italia. La sua candidatura è stata voluta direttamente dal presidente della giunta regionale Jole Santelli. «Rappresento chi ha voglia di cambiare qualcosa nella propria comunità – ha aggiunto il neo sindaco -. Sono molto emozionata per tutto questo, per l’affetto di chi mi sta vicino».
Ha collezionato in totale 4729 preferenze, contro le 4045 di Antonio Barile. Un risultato in termini percentuali secco: 53,90% contro il 46,10%. I dati non sono quelli ufficiali del ministero, ma della segreteria della candidata. Sarà sostenuta da una coalizione nella quale siederanno i candidati che hanno preso parte alla competizione elettorale oltre che nelle due liste di partito anche nelle liste civiche. «Sarò il sindaco di tutti, questa sarà la cosa più bella».
LA DELUSIONE DI BARILE Non nasconde il rammarico per il risultato del ballottaggio Antonio Barile. Più di 600 i voti di scarto. «Io non ero convinto di vincere, ero convinto di stravincere» dichiara mentre insieme ai suoi supporter raccoglie le ultime cose terminate le operazioni di spoglio. «Non capisco come sia stato possibile esprimere una preferenza nei confronti di una persona che è arrivata qui in città da poco meno di un mese e ha messo insieme sei liste». Una considerazione che l’ormai esponente di opposizione giustifica in questo modo: «Io mi sono candidato perché non ritenevo all’altezza chi si è messo in gioco in questa competizione elettorale. Al ballottaggio mi ero rincuorato, pensavo di aver scardinato la sensibilità dei Sangiovannesi. Mi auguro che sia all’altezza del compito che le è stato affidato. Vediamo che soluzioni porterà, in campagna elettorale non ha dimostrato di conoscere i problemi del paese. Ha raccontato solo favole per il nostro paese nel corso della campagna elettorale».


IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE Astorino Daniele, Fragale Francesco, Spina Alessandro e Veltri Antonio per “Il Fiore di San Giovanni”. Carbone Patrizia, Straface Giovanni Musardo Sabrina “Succurro Sindaco”. Loria Claudia, Bitonti Cristian “Forza Italia”. Foglia Luigi “San Giovanni Capitale”. Minoranza Pietro Silletta, Teresa Cannizzaro “Guardiamo al Futuro”. Salvatore Mancina, Giuseppe Bitonti “Mancina Sindaco”. Barile Antonio “Barile Sindaco”. Domenico Lacava “Partito Democratico”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x