Ultimo aggiornamento alle 14:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

«Spirlì è espressione di una certa cultura patriarcale e sessista»

Il deputato Pd Alessandro Zan, padre della legge sull’omotransfobia recentemente approvata, interviene sulle dichiarazioni del presidente facente funzioni su «negri e froci». «L’orientamento sessua…

Pubblicato il: 14/11/2020 – 15:51
«Spirlì è espressione di una certa cultura patriarcale e sessista»

ROMA «Quel tipo di gay che insultano gli altri gay sono intrisi di cultura patriarcale che è strettamente legata al sessismo e alla subalternità della donna. Non à che un omosessuale, perché è omosessuale, sia una brava persona, dipende, come per tutti, da come si comporta e da come agisce». Lo ha dichiarato Alessandro Zan, deputato del Pd, intervistato da Klaus Davi. «Le parole di Nino Spirlì – ha proseguito – sono parole che potevano venire da un esponente ultranazionalista, populista. L’orientamento sessuale, l’essere gay è un’opportunità in più, ma non è una condizione per cui si diventa automaticamente brave persone, questo è ovvio. Ci sono anche dei neri che discriminano altri neri, lo vediamo negli Stati Uniti. Nei campi di concentramento – ha concluso – c’erano i Kapò».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb