Ultimo aggiornamento alle 23:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Regionali 2021, passo avanti di Occhiuto verso la candidatura

Dopo il voto sul Mes, il parlamentare cosentino guadagna posizioni nella corsa alla scelta del candidato del centrodestra. Gli incroci con le amministrative romane e il nome di un supertecnico che …

Pubblicato il: 12/12/2020 – 7:16
Regionali 2021, passo avanti di Occhiuto verso la candidatura

COSENZA Al solito, le scelte per la politica calabrese si incrociano con altre scadenze elettorali. E con i movimenti della politica nazionale, alle prese con lo scontro sul Mes e l’assedio al governo Conte (con tanto di fuoco amico). La spunterà – traduzione: otterrà la candidatura a presidente delle Regione – chi riuscirà a muoversi meglio lungo il doppio spartito locale e romano. Per il centrodestra, stando alle notizie raccolte nell’ultima settimana, si registra un passo avanti di Roberto Occhiuto assieme alla comparsa di un nome imprevisto, un supertecnico gradito a Berlusconi sul quale, però, al momento c’è assoluto riserbo.
Il vice capogruppo di Forza Italia alla Camera (re)incassa il placet dei vertici azzurri e fa progressi anche tra gli alleati. Il nodo, prima delle ultime riunioni, era legato all’eventuale veto della Lega sul suo nome. Il niet del Carroccio, però, potrebbe venire meno grazie al comportamento tenuto da Occhiuto in aula sul Mes. Il parlamentare cosentino è rimasto allineato e coperto accanto a Tajani, sulle posizioni tenute da tutta l’opposizione (e fortemente ispirate da Salvini & co.). La ritrovata assonanza sui temi economici in chiave antigovernative ha spinto un po’ più in là la candidatura alla Regione. Nulla di definitivo – per quello pare si dovrà aspettare la settimana prossima –, ma il Carroccio parrebbe essersi ammorbidito e allineato sulle posizioni di un altro nemico storico di Occhiuto, Tonino Gentile, schierato in prima linea per il “no” alla candidatura a governatore dell’altro Occhiuto, Mario, nelle Regionali di inizio 2020. Questione puramente familiare (ve lo abbiamo raccontato qui): in caso di salita di Roberto sul trono della Cittadella, Andrea Gentile, figlio dell’ex sottosegretario, finirà alla Camera dei deputati continuando una consolidata tradizione. Caduti i due veti più insidiosi, per Occhiuto ci sarebbe da fare i conti con l’opzione rappresentata da Maria Limardo, sindacati Vibo sponsorizzata dal parlamentare Giuseppe Mangialavori. O, in seconda battuta, con l’eventuale adesione del super tecnico gradito al Cavaliere. Occhiuto, però sembra in pole position. Sempre ammesso che la scelta regga agli incastri con le amministrative nei grandi centri e con le aspirazioni degli altri alleati. I sondaggi sul voto a Roma – che vedono la forte possibilità di un ballottaggio con il Pd, al quale potrebbero affiancarsi al secondo turno i Cinquestelle – incidono e incideranno anche sulle scelte calabresi. Ma il tempo stringe. E la prossima settimana potrebbe essere decisiva.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x