Ultimo aggiornamento alle 17:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Cosenza, la questura annuncia un periodo natalizio «pieno di controlli extra»

Il questore Giovanna Petrocca sottolinea come il personale abbia rinunciato alle ferie «e sarà impegnato nel monitoraggio del territorio per garantire sia il rispetto delle disposizioni governative…

Pubblicato il: 22/12/2020 – 12:42
Cosenza, la questura annuncia un periodo natalizio «pieno di controlli extra»

COSENZA Sarà un periodo natalizio di controlli extra per il personale in servizio alla Questura di Cosenza e dei commissariati alle dirette dipendenze del questore Giovanna Petrocca. Il questore presenta agli astanti il piano di controlli predisposto per queste festività, coadiuvata dal dirigente Domenico Lanzaro. I ritmi imposti dal coronavirus nel corso del 2020 rimarranno alti anche nei primi mesi del prossimo anno ma le festività natalizie richiederanno uno sforzo maggiore. «Il personale ha rinunciato alle ferie e sarà impegnato nel controllo del territorio sia per garantire il rispetto delle disposizioni governative e sia per garantire tutte quelle che sono le normali attività di polizia» ha spiegato il questore Giovanna Petrocca nel corso di una conferenza stampa. «Ci aspettano giorni difficili e ne siamo coscienti. Dico questo – prosegue il Questore – perché già nei giorni scorsi abbiamo fatto diversi interventi per scongiurare gli assembramenti che abbiamo constatato in alcune aree della città. Centinaia di persone tutte insieme come se nulla fosse successo nei mesi scorsi». I controlli si concentreranno soprattutto nei confronti di bar, ristoranti, esercizi commerciali. «Noi non abbiamo nulla contro queste categorie – aggiunge Giovanna Petrocca – facciamo semplicemente il nostro lavoro e ci rendiamo conto che in questo momento ci attiriamo delle antipatie. Però sia chiaro, saremo intransigenti. Vendere da asporto non significa dare la birra stappata da consumare all’esterno. Sanzioneremo i comportamenti che sono vietati nel rispetto della legge e consapevoli dei dare in questo modo il nostro contributo al contenimento della pandemia». Il questore si è anche soffermato sui risultati ottenuti in collaborazione con le altre forze dell’ordine. «Con i vertici dell’arma e della guardia di finanza condividiamo le attività del controllo del territorio ma anche la gestione delle emergenze come successo con il covid», conclude Giovanna Petrocca. «Viviamo un periodo difficile e l’esercito per strada ne è la conferma. Speriamo di lasciarcelo presto alle spalle e di ritornare alla normalità».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb