Ultimo aggiornamento alle 12:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Sanità, Longo al fotofinish individua i manager delle aziende

Dopo i rilievi del Tavolo Adduce sulla proroga dei precedenti vertici, il commissario ad acta stila l’elenco dei nomi, ora sottoposti all’intesa – difficile – della Regione

Pubblicato il: 30/12/2020 – 23:16
Sanità, Longo al fotofinish individua i manager delle aziende

CATANZARO Pronta la rosa dei nomi dei prossimi commissari delle aziende sanitarie e ospedaliere calabresi. Secondo quanto riferiscono fonti accreditate della Cittadella, il commissario ad acta della sanità calabrese Guido Longo avrebbe individuato i vertici aziendali nell’ambito della prerogativa concessa dal Decreto Calabria: l’elenco dei nomi sarebbe stato già trasmesso al presidente della Giunta regionale Nino Spirlì per l’intesa prevista sempre dal Decreto Calabria, intesa comunque non vincolante, nel senso che se non arriva l’ok della Regione sarà poi il governo a deliberare sulla proposta del commissario. A quanto si è appreso, Longo, in particolare, avrebbe proposto Francesco Procopio quale commissario straordinario dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, Giuseppe Giuliano (finora all’Asp di Vibo Valentia) per l’azienda ospedaliera universitaria Mater Domini di Catanzaro, Isabella Mastrobuono per l’azienda ospedaliera Annunziata di Cosenza, Iole Fantozzi (conferma) per l’azienda ospedaliera di Reggio, Vincenzo Carlo La Regina per l’Asp di Cosenza,  Domenico Sperlì per l’Asp di Crotone e Maria Bernardi per l’Asp di Vibo Valentia. Per il commissario ad acta si è trattato di una volata al fotofinish: infatti Longo negli ultimi giorni ha intensificato le interlocuzioni, i contatti e gli approfondimenti del profili in modo da venire incontro il prima possibile alle pressanti sollecitazioni dell’ultimo Tavolo Adduce, che gli aveva intimato di “sanare” al più presto l’illegittimità della proroga “tecnica” dei precedenti commissari disposta da Longo perché non aveva ancora avuto il tempo necessario a valutare la situazione. Ora si aspetta la “mossa” della Regione, anche se fonti accreditate sostengono che difficilmente ci sarà l’intesa, per quanto tra Longo e Spirlì finora i rapporti siano stati ottimi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb