Ultimo aggiornamento alle 22:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

caos sanità

La “scure” di Longo, doppia bocciatura per l’azienda Pugliese Ciaccio di Catanzaro

Il commissario decreta la non approvazione dei bilanci 2018 e 2019 dell’Ao del capoluogo: tra le cause, le milionarie perdite d’esercizio

Pubblicato il: 08/03/2021 – 15:36
La “scure” di Longo, doppia bocciatura per l’azienda Pugliese Ciaccio di Catanzaro

CATANZARO Una doppia bocciatura. Il commissario ad acta della sanità calabrese Guido Longo ha decretato la non approvazione dei bilanci d’esercizio 2018 e 2019 dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro: tra le principali criticità riscontrate all’esito dell’istruttoria della struttura commissariale e cristallizzate in due decreti adottati lo scorso 25 febbraio, spiccano soprattutto le perdite d’esercizio registrate dall’Ao catanzarese. Nel primo decreto Longo osserva che «il bilancio d’esercizio 2018 (riformulato) presenta una perdita pari a -23.135.464,31 euro (prima formulazione euro 20.469.291,23) in misura maggiore rispetto all’anno precedente (anno 2017 -12.930.250,57 euro), a fronte del risultato (-5.781.000,00 euro) del bilancio di previsione adottato con deliberazioni del 7 dicembre 2017, numero 314… La perdita d’esercizio, rapportata alle risorse assegnate, evidenzia la mancata coerenza con gli obiettivi dell’equilibrio economico finanziario». Inoltre, con riferimento al bilancio 2018 dell’Azienda Pugliese Ciaccio di Catanzaro è stato riscontrato dalla struttura commissariale «il mancato rispetto del disposto sul contenimento della spesa consulenze sanitarie e non sanitarie», inoltre l’azienda catanzarese «non ha operato nel rispetto delle disposizioni sul contenimento della spesa per il personale». E ancora – si legge nel decreto di Longo _ «in fase di verifica della procedura degli ammortamenti, sono state riscontrate dall’Ufficio regionale delle criticità già rilevate nei precedenti bilanci 2015, 2016 e 2017. Dalla verifica effettuata dall’ufficio regionale sul bilancio 2018 è emerso che sia pur apportate rettifiche dall’azienda, ai valori del Fondo ammortamento di alcune categorie di beni, le stesse non riportano i valori attesi da poter considerare superati i rilievi mossi sui criteri e metodi contabili operati nella procedura degli ammortamenti».  Il commissario della sanità calabrese ricorda infine che «il collegio sindacale, con la relazione allegata al verbale del 18 settembre 2019, numero  11, ha espresso parere non favorevole al documento contabile esaminato… Il Collegio sindacale, con il verbale del 5 giugno 2020, numero 6, si è espresso in merito al trattamento della correzione degli errori nella redazione del bilancio, ribadendo il parere non favorevole di cui al verbale numero 11/2019». Praticamente le stesse censure – compresa quella del parere non favorevole dei revisori – Longo muove anche al bilancio d’esercizio 2019 dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro: tra le cause della non approvazione del documento la perdurante perdita d’esercizio, minore di quella del 2018 ma sempre alta, perdita attestata a -14,543 milioni. In entrambi i decreti, il commissario ad acta ricorda una recente pronuncia della sezione di controllo della Corte dei Conti dalla quale sono emerse criticità nella gestione contabile amministrativa dell’Ao catanzarese relativamente al triennio 2016, 2017, 2018. (a. c.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb