Ultimo aggiornamento alle 19:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

possibilità di sviluppo

Rigenerazione urbana, lanciato il bando per i Comuni

Contarino Pd: «Un’occasione da non perdere». «Le Regioni distribuiranno le risorse: previsti 500milioni annui per 20 anni»

Pubblicato il: 07/04/2021 – 13:45
Rigenerazione urbana, lanciato il bando per i Comuni

«Il testo unificato sulla rigenerazione urbana, è passato in Commissione all’unanimità, con una sola astensione – si legge in una nota di Sergio Contarino, Assemblea Nazionale del Pd. La proposta cerca di dare una visione di lungo periodo sulla rigenerazione urbana – continua la nota – e propone soluzioni, in grado di permettere una maggiore condivisione nelle scelte, tra Stato, Regioni e Comuni. Il provvedimento attribuisce alle Regioni un ruolo fondamentale sulla ripartizione delle risorse, l’adozione di disposizioni per la rigenerazione urbana, definizione dei criteri per individuare gli ambiti su cui intervenire e specifici programmi per l’edilizia residenziale pubblica, individuazione di proprie risorse da destinare ai bandi».

I vantaggi del progetto

«Con questa scelta – prosegue la nota – si vuole incentivare la rigenerazione, grazie a ingenti risorse economiche pubbliche, vi sono 500 milioni annui per venti anni, destinati al fondo nazionale di rigenerazione urbana e incentivi di natura diversa (esenzione Imu e Tari, alla riduzione,da parte dei Comuni dei canoni e tributi per l’occupazione di suolo pubblico, al Super bonus)». «In particolare per i Comuni – spiega la nota – possono essere ammessi anche lavori di demolizione di opere realizzate abusivamente da privati cittadini, con lo scopo di ripristinare lo stato dei luoghi, investimenti sulla mobilità sostenibile, miglioramento della qualità del decoro urbano,con particolare attenzione alla ristrutturazione di strutture pubbliche destinate alla promozione di attività culturali, sociali, educative, didattiche e sportive Inoltre, gli interventi di rigenerazione, diventano ambiti prioritari per l’attribuzione dei Fondi strutturali europei con la possibilità di indirizzare risorse private verso i processi di rigenerazione urbana».

La scadenza del bando

«A questo punto, il percorso è tracciato. Entro il 4 Giugno – conclude la nota – i Comuni interessati,dovranno fare domanda per accedere al bando di rigenerazione urbana, fino a esaurimento delle risorse, avendo priorità, gli enti con indice di vulnerabilità sociale e materiale (Ivsm) più alto. L’auspicio, è quello di non sprecare l’ennesima occasione per attrarre nuove risorse economiche e finalizzarle in progetti utili per la collettività. L’augurio è che i soggetti deputati, non solo politici, ma anche gli ordini professionali e le associazioni di categoria, possano fare squadra e preparare in tempi brevi, una proposta progettuale efficace e autorevole, in grado di usufruire il massimo dei vantaggi che questa nuova opportunità,indicata dal governo nazionale, assegna ai territori. Un’occasione da non perdere».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb