Ultimo aggiornamento alle 16:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Infrastrutture

Presentata la Rossano-Sibari a quattro corsie. Cancelleri: «Il sud Italia è una priorità» – FOTO e VIDEO

Il viceministro dei Trasporti in vista a Rossano per presentare il progetto: «Metà delle risorse necessarie sono già disponibili»

Pubblicato il: 14/04/2021 – 15:59
di Luca Latella
Presentata la Rossano-Sibari a quattro corsie. Cancelleri: «Il sud Italia è una priorità» – FOTO e VIDEO

CORIGLIANO ROSSANO Trenta chilometri, 400 milioni di euro, metà dei quali già disponibili, per il collegamento stradale Sibari-Rossano. Il progetto – trait d’union dall’innesto fra la statale 534 che conduce a 4 corsie sulla A2 e la 106 – è stato presentato questa mattina nella sala consiliare di piazza Santissimi Anargiri, a Corigliano Rossano dal viceministro ai Trasporti, Giancarlo Cancelleri e dai tecnici dell’Anas. Dopo l’introduzione e i saluti istituzionali del sindaco, Flavio Stasi, dei due presidenti delle Province di Crotone e Cosenza, Simone Saporito e Franco Iacucci, della sottosegretaria al ministero per il Sud, Dalila Nesci, Cancelleri ha specificato che il progetto Sibari-Rossano rientra in un più ampio raggio di interventi sulla statale 106, fino a Crotone e Catanzaro.

Il viceministro Cancelleri con i presidenti delle Province di Crotone e Cosenza, Simone Saporito e Franco Iacucci ed il sindaco di Cassano, Gianni Papasso
Il sindaco di Corigliano Rossano ed il viceministro

Cancelleri: «La Calabria ed il Mezzogiorno sono una priorità per il Governo»

«La Calabria ed il Mezzogiorno – ha esordito il viceministro – sono una priorità per il Governo e lo stiamo dimostrando. Il costo del tratto stradale di categoria B Sibari-Rossano, a due carreggiare e quattro corsie, si aggira sui 400 milioni attuali, rispetto ai 2,4 miliardi di partenza. Un risparmio significativo che non impedirà all’opera di essere qualificata e sicura: dal progetto sono stati stralciati ponti e gallerie. Metà delle risorse necessarie sono già disponibili, il resto le reperiremo quando andremo ad approntare la delibera Cipe. Quello economico – ha sottolineato Cancelleri – non è un problema. Dovremo, piuttosto, evitare le lungaggini burocratiche e i cavilli amministrativi e autorizzativi perché l’opera va realizzata nel più breve tempo possibile. Oggi stiamo presentando il progetto definitivo concordato anche con i sindaci. Adesso dobbiamo replicare queste stesse capacità di intervento sugli altri territori fino a Crotone e Catanzaro. Non mi piacciono i puzzle e gli spezzatini fra due e quattro corsie: la statale 106 dovrà essere tutta di tipo B, a due carreggiate».

Giancarlo Cancelleri

Quando nasce la Rossano-Sibari

L’idea della Rossano-Sibari a 4 corsie parte concretamente a luglio scorso, in cittadella regionale, durante un confronto voluto dalla presidente Jole Santelli, fra i vertici e i tecnici di Anas, gli assessori regionali Domenica Catalfamo – oggi collegata in remoto – e Gianluca Gallo, e l’assessore all’urbanistica del comune di Corigliano Rossano, Tatiana Novello. Il progetto originario di Anas prevedeva una copia – a una carreggiata e due corsie – del percorso attuale, ma monte della linea ferroviaria che costeggia la statale 106. Su input di Gianluca Gallo, che in quell’occasione aveva fatto notare come la Rossano-Sibari avesse necessità di essere più ampia e sicura proprio a causa dell’elevata portata del traffico e non di una replica, nasce la 4 corsie. La sinergia fra Regione e Governo centrale hanno fatto il resto. Adesso non si attendono altro che le conclusioni progettuali e la delibera Cipe.

L’isolamento che attanaglia la Sibaritide

La nuova 106 fino a Rossano, ma governo e Anas stanno già pensando e iniziando a progettare studi di fattibilità della 4 corsie fino a Crotone e poi a Catanzaro, consentirà – se e quando – di sottrarre la Sibaritide e il Basso Jonio cosentino e crotonese, all’isolamento a cui sono state relegate da sempre, insieme all’elettrificazione della linea ferroviaria jonica. La 4 corsie collegherà Rossano a Corigliano e poi a Sibari, dove si incrociano la statale 106 con il nuovo terzo megalotto Sibari-Roseto Capo Spulico (dopo la presentazione del progetto il viceministro si è recato proprio nei cantieri del terzo megalotto) che collega a sua volta la 106 con la dorsale adriatica e la A14 Taranto-Bologna e la statale 534 in direzione A2 del Mediterraneo.
Un collegamento del genere, in sostanza, connetterà la terza città della Calabria, prima, ed i territori jonici fino a Crotone poi, con il resto del mondo e con le ovvie ricadute in termini turistici e commerciali. (l.latella@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb