Ultimo aggiornamento alle 18:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

un giorno speciale

Oggi è la festa della mamma, fioccano gli auguri ma anche gli appelli

Molti gli interventi di esponenti politici e sindacali, che mettono in evidenza il ruolo delle donne ma anche le difficoltà nelle quali si dibattono

Pubblicato il: 09/05/2021 – 9:11
Oggi è la festa della mamma, fioccano gli auguri ma anche gli appelli

CATANZARO Molti i messaggi per la festa della Mamma, una ricorrenza che in questa fase riveste un significato davvero particolare. In un messaggio alle calabresi, l’assessore regionale alle Infrastrutture Domenica Catalfamo scrive: «La Festa della mamma: tra le feste non religiose, l’unica che non vede contrapposizioni e che trova magicamente tutti d’accordo. Una giornata in cui non serviranno manifestazioni di piazza, con o senza monologhi. Le mamme calabresi, in una regione definita poco “mother friendly” nella classifica di Save the Children, dove emergono, anche su questa tematica, grandi divari Nord/Sud, ostentano con orgoglio il proprio ruolo in tutte le fasi di età dei propri figli. Le mamme 2020 e 2021, riferimento per tutti durante la pandemia, che hanno imparato le tecniche della dad, scambiando informazioni sulle chat della classe, che hanno superato i giorni più difficili rinunciando a se stesse e andando a incrementare il loro tasso di disoccupazione, pagando un prezzo altissimo per il loro futuro. Ma anche le mamme in carriera che diventano “non-stop”, le mamme sole, mamme ormai nonne che, nelle vignette di Whatsapp, raccomandano ai figli di mangiare e di andare piano… anche a piedi. Le mamme calabresi che per i figli sperano un futuro di successo, soffrendo in silenzio al pensiero del momento, quasi ineluttabile, in cui andranno a studiare o lavorare lontano da casa. Ma le mamme calabresi hanno il sole nel cuore e, con la speranza che presto qualcosa cambi, amano, sorridono e sognano. Auguri, mamme calabresi: oggi viviamo intensamente questo giorno che profuma dei fiori, del mare e del sole della nostra terra e dell’amore per i nostri figli».
«Auguri a tutte le mamme, mai come in questo anno di pandemia, inesauribili fonti di energia prodotta per seguire le esigenze della famiglia e affrontare un mondo del lavoro che le penalizza»: così il segretario generale della Cisal, Francesco Cavallaro. “L’Italia non è un Paese per mamme. Non lo – rimarca Cavallaro – è soprattutto il mezzogiorno d’Italia, come conferma l’ultimo rapporto diffuso da Save the Children su maternità e lavoro. Novantaseimila mamme hanno perso l’occupazione e la maggior parte di esse risiedono nelle regioni del Sud. Numeri che rimarcano – ha spiegato – le disuguaglianze tuttora esistenti tra le regioni meridionali e quelle settentrionali. Una situazione che si è solo aggravata con il Covid ma che già prima della pandemia vedeva molte donne lasciate fuori dal mercato del lavoro. Le cause sono molteplici – continua – ma è la maternità a rappresentare troppo spesso un fattore determinate. E’ una barriera che va abbattuta con interventi mirati che diano alle donne l’opportunità di conciliare al meglio il ruolo di madre e di lavoratrice, senza dover necessariamente scegliere l’uno a scapito dell’altro. Scelte che peraltro – conclude il segretario della Cisal – comportano pesanti conseguenze negative anche in materia di trattamento pensionistico, a dispetto del loro massiccio impegno complessivo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x