Ultimo aggiornamento alle 16:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la vicinanza

Cassano, solidarietà bipartisan per il consigliere che ha subito l’intimidazione

Vicinanza anche da associazioni e movimenti a Giuseppe Praino. L’ingresso del suo studio professionale era stato incendiato

Pubblicato il: 11/06/2021 – 20:36
Cassano, solidarietà bipartisan per il consigliere che ha subito l’intimidazione

CASSANO ALLO IONIO Tante le attestazioni di solidarietà e di vicinanza giunte al consigliere comunale di minoranza a Cassano allo Ionio, Giuseppe Praino, a cui, la notte scorsa, hanno incendiato il portone di ingresso dello studio professionale. Il sindaco e il presidente del consiglio di Cassano, Gianni Papasso e Lino Notaristefano, con un comunicato congiunto, hanno condannato con fermezza l’attentato incendiario e hanno espresso vicinanza e solidarietà allo stesso e alla sua famiglia. I due rappresentanti dell’amministrazione comunale, nel commentare l’evento criminoso, hanno espresso ferma censura nei confronti del vile gesto che oltre a creare scioccanti stati d’animo nel destinatario dell’attentato e nei suoi familiari, desta viva preoccupazione nella popolazione tutta. Solidarietà a Peppino Praino anche dai colleghi consiglieri di minoranza, Savina Azzolino, Fabio Civale, Sofia Maimone e Stefano, i quali, nello stringersi al fianco del collega, hanno affermato che “le battaglie di Pino sono le nostre, in consiglio e fuori, in ambito istituzionale come nella vita di ogni giorno. Non deve esserci spazio, nella nostra comunità, per vandali e criminali che pensano di poter imporre il proprio volete con il
fuoco e la violenza. Confidiamo – hanno sostenuto i consiglieri di minoranza – nelle forze dell’ordine perché giustizia venga fatta quanto prima. Intanto, a Pino va un forte abbraccio: avanti tutta, come sempre a testa alta». Solidarietà anche da parte dei rappresentanti del movimento politico culturale “Cambia Menti”, da parte del presidente della Confcommercio di Cassano, Mimmo Lione, per il quale «il grave e vile gesto subito dal consigliere comunale è un colpo alla sicurezza e alla civiltà, la violenza non può e non deve trovare spazio nella vita di questa città e quando i bersagli diventano le istituzioni significa che c’è bisogno di maggiore impegno da parte di tutti per sconfiggerla». «All’atto incendiario perpetrato ai danni dello studio commerciale del consigliere comunale di Cassano, Peppino Praino, occorre reagire senza retorica» ha dichiarato Francesco
Garofalo, presidente del centro studi “Giorgio La Pira”, della città delle terme. Il responsabile dell’Udc Cassanese, Michele Guerrieri, nell’esprimere solidarietà e vicinanza a Giuseppe Praino, confida nelle indagini in corso con la speranza che “i malviventi siano perseguiti giudiziariamente in maniera ferma e netta.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb