Ultimo aggiornamento alle 19:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la decisione

Bressi e Caracciolo lasciano Italia Viva: «A livello locale si pensa al proprio orticello»

L’addio al partito di Renzi del membro dell’assemblea Nazionale e del coordinatore del Comitato IV Catanzaro

Pubblicato il: 18/06/2021 – 21:53
Bressi e Caracciolo lasciano Italia Viva: «A livello locale si pensa al proprio orticello»

CATANZARO Rosario Bressi e Vitaliano Caracciolo, rispettivamente già membro dell’assemblea Nazionale e coordinatore del Comitato IV Catanzaro, lasciano Italia Viva. «Ebbene sì ci avevo creduto – Caracciolo scrive in un lungo post su Facebook – seguire Renzi dal 2012 quando ancora ero nel pd, seguirlo in Italia Viva convinto che fosse (ma lo penso ancora adesso) uno dei migliori politici degli ultimi 20 anni. Purtroppo però a livello locale Italia Viva è stata consegnata in mano a chi pensa solo ed esclusivamente al proprio orticello fregandosene di chi ci ha messo l’anima in questi anni. Nessuna condivisione sulle scelte, nessuna richiesta di collaborazione quando si è votato nei comuni del basso ionio dove IV non ha presentato nessuna lista. Sono state fatte delle scelte a dir poco discutibili per quanto riguarda i coordinatori, avallate dal nazionale, scegliendo gente che fino a tre giorni prima dalla nomina non sapevano neanche chi fosse Matteo Renzi! Purtroppo quando ci metti l’anima e senti che alti dirigenti preferiscano che tu vada via perché sei una personaggio scomodo, arrivi al punto di dire basta e togliere il disturbo! In questi anni ho conosciuto tantissime brave persone in Italia Viva e mi riferisco a Caterina Sirianni, Antonino Costantino, Sandro Vasapollo, Annalisa Fiorenza, Elisabetta Pelagi, Francesco Iozzi, Stefania Covello, Nunzia Paese, Laura Donatella La Polla, Antonio Castiglione, Saverio Raspa e Rosario Cardamone. Mi scuso se ho dimenticato di citarli qualcuno. Siamo stati sempre una squadra affiatata e abbiamo lavorato sempre in in unica direzione che era quella di portare avanti le idee di Matteo Renzi. Per me ora si è chiusa questa avventura ma ne inizia subito un’altra insieme a mio fratello Rosario Bressi con Catanzaro Vivace! Chiudo questo post con un detto arabo che recita così: «Sui cadaveri dei leoni festeggiano i cani credendo di aver vinto. Ma i leoni rimangono leoni e i cani rimangono cani».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb