Ultimo aggiornamento alle 23:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’intimidazione

Molotov nel cantiere di una scuola a Corigliano Rossano, Stasi: «Non ci fermeremo»

Il sindaco: «Il ritardo con il quale lo Stato sta riorganizzando la presenza sul territorio non è accettabile»

Pubblicato il: 18/06/2021 – 18:31
Molotov nel cantiere di una scuola a Corigliano Rossano, Stasi: «Non ci fermeremo»

CORIGLIANO ROSSANO È stata rinvenuta nella mattinata di ieri una bomba incendiaria all’interno del cantiere comunale aperto per i lavori di ammodernamento della scuola di Nubrica. Un gesto intimidatorio, solo l’ultimo in ordine di tempo, per il quale è stato già presentato un esposto alla Procura di Castrovillari. 

Stasi: «Se pensano di fermare l’azione di legalità si sbagliano di grosso»

«Se qualcuno pensa che attraverso questi vili atti di intimidazione si possa riuscire a fermare l’azione riformatrice e di legalità dell’amministrazione comunale, si sbaglia di grosso – ha affermato il sindaco Flavio Stasi – il bene comune è un valore che siamo chiamati a difendere insieme al principio della legalità, e sono i pilastri su cui deve essere costruita la città e il nostro agire amministrativo e politico. Il susseguirsi di episodi criminali che il territorio sta subendo in questi mesi, a partire da quelli che ruotano intorno all’ospedale della Sibaritide, rappresenta un segnale inquietante di come il malaffare tenti di insinuarsi tra le incertezze e le difficoltà epocali causate in questo periodo dalla pandemia. Segnali che impongono quindi la necessità di intervenire al più presto con mano ferma e decisa. Il ritardo con il quale lo Stato sta riorganizzando la propria presenza sul territorio non è accettabile: serve concretezza da parte degli organi del Governo ed è necessario, soprattutto in questa fase di ripartenza, che la questione legalità torni in agenda regionale e nazionale».
Il sindaco Stasi ha già annunciato l’intenzione di chiedere un incontro al nuovo procuratore del Tribunale di Castrovillari Alessandro D’Alessio, successore di Eugenio Facciolla.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x