Ultimo aggiornamento alle 6:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la candidatura

Regionali, Amalia Bruni scioglie la riserva. «Partecipo per il riscatto»

La scienziata e ricercatrice lametina ha detto sì alla candidatura. Sarà lei a rappresentare il centrosinistra alle prossime regionali

Pubblicato il: 13/07/2021 – 18:02
Regionali, Amalia Bruni scioglie la riserva. «Partecipo per il riscatto»

LAMEZIA TERME Amalia Bruni ha detto sì alla proposta del centrosinistra calabrese. Sarà dunque la scienziata lametina la candidata presidente ufficiale della Regione Calabria alle prossima tornata elettorale, in programma ad ottobre. Il nome di Amalia Bruni, profilo di alto spessore civico ancor prima che politico, era già trapelato nelle scorse ore ed aveva sin da subito raccolto le adesioni, anche con un certo entusiasmo, di tutta la coalizione guidata dal Partito democratico, insieme al Movimento 5 Stelle, e con il sostegno di Art 1, Socialisti, Verdi, Io resto in Calabria, A testa alta, Calabria civica, Repubblicani europei e Demos. Il nome di Amalia Bruni è riuscito ad aprire anche un possibile varco nella “trattativa” tra il centrosinistra e l’altro candidato, Carlo Tansi, finora scettico e lontano dalla coalizione guidata dal Pd calabrese. L’incontro decisivo (online) si è tenuto oggi pomeriggio, nel corso del quale la direttrice del Centro regionale di Neurogenetica – in collegamento Zoom – avrebbe comunicato di aver accettato la candidatura.

Il profilo 

Amalia Bruni, allieva di Rita Levi Montalcini, ha dedicato la sua vita alla ricerca contro l’Alzheimer, proprio nella sua città, Lamezia Terme. Ma è nota soprattutto per aver guidato il suo team di ricerca nella scoperta della ‘nicastrina’, una proteina implicata nel meccanismo patogenetico della demenza precoce dell’Alzheimer. Negli ultimi anni ha avuto la meglio per l’ottenimento dei finanziamenti necessari per la sopravvivenza del centro regionale di Neurogenetica. 

«Innescare un riscatto»

«Ho deciso di partecipare per innescare un riscatto, cambiando l’assioma secondo cui tanto è inutile provarci». A dirlo, secondo fonti dem, è stata Amalia Bruni nella riunione del centrosinistra sciogliendo le riserve sulla candidatura alla presidenza della Regione Calabria. «Non vi chiedo di essere solo coalizione – ha detto – ma di sentirci squadra. Da sola non potrei andare da nessuna parte. Sarà un cammino difficile che permetterà alle generazioni che verranno di stare meglio. Forse noi vedremo pochi risultati, ma se serve a innescare un cambiamento va bene perché i cambiamenti sono culturali e sulla cultura ci vuole tempo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb