Ultimo aggiornamento alle 22:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il report

Covid, Gimbe: «In Calabria performance in peggioramento»

L’istituto lancia l’allarme nel monitoraggio settimanale. Aumentano i nuovi casi (16,3%) rispetto alla settimana precedente

Pubblicato il: 26/08/2021 – 8:43
Covid, Gimbe: «In Calabria performance in peggioramento»

CATANZARO L’ultimo report dell’Istituo Gimbe si sofferma sulla scuola, a pochi giorni dall’avvio del nuovo anno, fissato per il prossimo 20 settembre. Dai numeri risulterebbe infatti che almeno un terzo dei docenti, in Calabria, non sono vaccinati. Numeri che non rasserenano. «In Italia il 47,8% dei ragazzi d’età compresa tra 12 e 19 anni non hanno ricevuto nemmeno una dose con rilevanti differenze regionali» dice Nino Cartabellotta, presidente dell’istituto. Per quanto attiene l’immunizzazione del personale scolastico, la Calabria risulta tra i fanalini di coda della graduatoria. Peggio solo Sardegna e Sicilia. Al 20 agosto, su una platea di 46.350 tra professori, assistenti tecnici, amministrativi e collaboratori scolastici ne risultano vaccinati 31.133 pari al 67,17% (31.833 hanno ricevuto la prima dose, 30.627 il richiamo e 506 la dose unica). Al momento, risultano scoperti 13.961 tra professori e personale Ata, pari al 30,12%. Per quanto riguarda la popolazione studentesca (12-19 anni), gli ultimi dati sono quelli raccolti proprio dalla Fondazione Gimbe che attribuiscono alla Calabria solo un 33,6% di ragazzi che ha completato il ciclo vaccinale. Un altro 14,8% ha ricevuto, invece, la prima dose. Completamente privo di copertura, invece, il 51,6% della platea giovanile (circa ottantamila in tutto). Simili numeri mettono a rischio la ripartenza dell’anno scolastico, ancor più in presenza. Nel frattempo, per ovviare ai controlli sui Green Pass i presidi chiedono di poter ricevere gli elenchi dei docenti vaccinati. Altro filone della questione che potrebbe far discutere nei prossimi giorni.

Performance Calabria in peggioramento

In Calabria, nella settimana 18-24 agosto si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (218) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (16,3%) rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione, nello stesso periodo temporale i posti letto in area medica (15%) e terapia intensiva (6%) occupati da pazienti affetti da Covid-19; E’ quanto emerge dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe. La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale, nella
regione, è pari 57,8% (media Italia 61,9%) a cui aggiungere un ulteriore 6,4% (media Italia 8,6%) solo con prima dose. Gli over 50 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino sono il 18,9% (media Italia 12,9%) mentre nella fascia 12-19 anni quanti non hanno ricevuto nessuna dose di vaccino sono il 51,2% (media Italia 46,9%). L’elenco dei nuovi casi dell’ultima settimana suddivisi per provincia vede Reggio Calabria in testa con 169; Vibo Valentia (110), Crotone (106), Cosenza (43) e Catanzaro 40.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb