Ultimo aggiornamento alle 22:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’incarico

Forza Italia, alla Camera parte la corsa per il dopo Occhiuto

Grandi manovre in attesa dell’esito delle Regionali per la scelta del nuovo capogruppo azzurro. Tra i favoriti Barelli

Pubblicato il: 23/09/2021 – 7:51
Forza Italia, alla Camera parte la corsa per il dopo Occhiuto

ROMA In casa Forza Italia, a quanto apprende l’Adnkronos, sarebbero in corso grandi manovre per la scelta del nuovo capogruppo azzurro alla Camera, al posto di Roberto Occhiuto, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Calabria alle elezioni del 3 ottobre. Fino ad ora tutto è stato congelato secondo un accordo non scritto in base al quale Occhiuto sarebbe rimasto alla guida dei deputati fino alla nomina a governatore, con il supporto del vicecapogruppo vicario, Valentino Valentini, uno dei più stretti collaboratori di Silvio Berlusconi. Tra “aspiranti” e non, vari i nomi sul tavolo. Nelle ultime ore, raccontano fonti azzurre, viene dato tra i favoriti Paolo Barelli (senatore per tre legislature e deputato dal 2018, eletto nel collegio uninominale di Terracina), considerato vicino ad Antonio Tajani, attuale presidente della Fin, la Federazione che fa da ombrello a tutti gli sport acquatici, e della Lega europea del nuoto. In lizza ci sarebbero, lo stesso Valentini, il sottosegretario alla Difesa, Giorgio Mulè, componente della Vigilanza Rai e portavoce unico dei gruppi parlamentari forzisti, Simone Baldelli, a Montecitorio dal 2006 (circoscrizione Marche), che “per anni”, come lui stesso scrive nella “biografia” on line, «ha lavorato dietro le quinte all’organizzazione del suo gruppo parlamentare, con l’incarico di vicepresidente con delega d’Aula». Della partita pure Sestino Giacomoni, uno dei fedelissimi di Arcore, presidente della Commissione di vigilanza sulla Cassa depositi e prestiti e responsabile dei coordinatori regionali di Fi; Alessandro Cattaneo, responsabile del settore Dipartimenti di Forza Italia, ex sindaco di Pavia e l’ex governatore della Sardegna Ugo Cappellacci.Se poi la scelta del successore di Occhiuto dovesse cadere su una donna, raccontano, in pole ci sarebbero l’ex leader dei giovani azzurri e vicepresidente della commissione Affari costituzionali, Annagrazia Calabria; Catia Polidori, responsabile “Donne azzurre”, l’ex ministro Stefania Prestigiacomo e Claudia Porchietto, responsabile Dipartimento Attività produttive.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb