Ultimo aggiornamento alle 7:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

Il contributo

Nuovo digitale terrestre, da oggi al via lo “switch-off”

Da oggi prende ufficialmente il via il processo di transizione verso il nuovo digitale terrestre. Ma niente paura o corsa all’acquisto di un nuovo televisore, la transizione infatti sarà tutt’altr…

Pubblicato il: 20/10/2021 – 17:46
di Domenico Lo Duca
Nuovo digitale terrestre, da oggi al via lo “switch-off”

Da oggi prende ufficialmente il via il processo di transizione verso il nuovo digitale terrestre. Ma niente paura o corsa all’acquisto di un nuovo televisore, la transizione infatti sarà tutt’altro che immediata. Ecco perché.
Oggi in realtà parte solo la prima delle tre fasi di transizione, che entro il 2023 porterà al cambio totale di codifica della ricezione dei canali e approdare allo standard di ultima generazione Dvbt-2/Hevc Main 10.
Il processo di cambiamento riguarderà solo alcuni canali tematici Rai e Mediaset e, diversamente da quanto si potrebbe pensare, non porterà all’oscuramento automatico di tutte le tv che non supportano la nuova tecnologia. Tutti i possessori di televisori non compatibili possono quindi dormire sonni tranquilli, almeno per il momento.
Il processo di transizione prevede, infatti, tre fasi ben distinte: la prima che prende il via oggi, la seconda che avrà inizio a gennaio 2022, quando bisognerà risintonizzare le frequenze della propria tv; la terza e ultima fase con l’abbandono definitivo del DVB-T e l’approdo al DVB-T2 che avverrà non prima di gennaio 2023.

Quali saranno i canali interessati in questa prima fase?
La Rai ha deciso di partire con quelli tematici: Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport+ HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola.
Stessa scelta anche per Mediaset che ha optato per i canali TGCOM24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 TV e Virgin Radio TV. Per ora, dunque, niente paura per gli altri canali “tradizionali”, che continueranno ad essere visibili.
Tuttavia i televisori con più dieci anni di vita, o che comunque non sono già in grado di leggere il formato HD, potrebbero avere problemi a visualizzare i succitati canali, mentre tutti gli altri continueranno ad essere perfettamente visibili.

Quali sono i televisori compatibili e non?
Il legislatore, per facilitare la suddivisione tra apparecchi compatibili e non, ha inserito la data spartiacque del 22 dicembre 2018. Da quella data, infatti, i negozi avrebbero dovuto vendere solo TV e decoder compatibili con il nuovo standard. In linea di massima quindi chi ha acquistato una tv precedentemente a tale data potrebbe avere delle difficoltà di ricezione.

Come fare a capire se il nostro televisore è compatibile o mento?
Esistono tre modi per capirlo:
Sintonizzarsi su uno dei canali HD già presenti (es. 501 RAI UNO HD o 505 CANALE 5 HD). Se si visualizzerà almeno uno dei canali allora vuol dire che la propria tv è idonea a ricevere il segnale almeno fino a gennaio 2023;
controllare il manuale e/o la scheda tecnica del televisore, dove si deve trovare l’indicazione “DVB-T2 HEVC Main10”;
sintonizzarsi sul canele 100 o 200. Se si visualizza la scritta “Test HEVC Main10” l’apparecchio è compatibile con il nuovo sistema.
Qualora nonostante i tentativi la visualizzazione non è andata a buon fine vuol dire che purtroppo è arrivato il momento di lasciare il caro vecchio televisore. Tuttavia non bisogna disperare perché il Governo ha messo in campo un sistema di Bonus per agevolare la transizione.

Bonus Tv – Decoder

Il primo incentivo previsto dal Governo è il Bonus TV – Decoder, con valore fino a 30 euro e disponibile fino al 31 dicembre 2022 (salvo esaurimento delle risorse stanziate). E’ riservato alle famiglie con Isee fino a 20 mila euro. Il bonus viene erogato sotto forma di sconto praticato direttamente dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato dietro presentazione di una richiesta (da presentare su apposito modulo da scaricare sul sito del MISE).
Nel modulo bisognerà dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia Isee che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già avuto il bonus.
Fatto questo si potrà tornare a casa con un nuovo TV o un decoder da applicare ad un vecchio dispositivo.

Bonus tv – Rottamazione

Il nuovo incentivo per favorire l’acquisto di tv compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre è il Bonus rottamazione TV, agevolazione di cui si può beneficiare rottamando contestualmente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018, data di entrata in vigore del nuovo standard di codifica. Il nuovo bonus è operativo dal 23 agosto.
A differenza del Bonus Tv – Decoder, l’incentivo per la rottamazione è rivolto a tutti i cittadini residenti in Italia senza limiti di Isee. Per usufruire del contributo è necessario essere in possesso di 3 requisiti:

  1. essere residenti in Italia.
  2. rottamare correttamente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018. La rottamazione può essere effettuata in due modalità
    • direttamente presso i rivenditori, consegnando la tv non compatibile al momento dell’acquisto;
    • oppure, consegnando la tv da rottamare ad una isola ecologica autorizzata. In questo secondo caso, l’addetto del centro di raccolta Raee deve convalidare il modulo (scaricabile sempre dal sito MISE), che certifica l’avvenuta consegna dell’apparecchio. Con il modulo firmato l’utente si reca nel negozio e riceve lo sconto per l’acquisto della nuova tv.
  3. essere in regola con il pagamento del canone Rai (hanno comunque diritto al Bonus anche gli over 75 esenti dal pagamento del canone, in quanto aventi un reddito familiare annuo non superiore a 8 mila euro).

Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino ad un importo massimo di 100 euro ed è, per coloro che siano in possesso di tutti i requisiti richiesti, cumulabile con il Bonus TV Decoder.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb