Ultimo aggiornamento alle 7:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

sbarchi incessanti

Migranti, arrivati in 56 nel porto di Reggio Calabria

Dati gli arrivi sempre più frequenti a Roccella verrà allestita una struttura per l’accoglienza e sarà disponibile una nave per la quarantena

Pubblicato il: 23/10/2021 – 18:00
Migranti, arrivati in 56 nel porto di Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA Ancora uno sbarco in Calabria. Cinquantasei migranti, che si trovavano a bordo di un pattugliatore e una motovedetta della guardia di finanza, sono
giunti nel porto di Reggio Calabria. I migranti erano stati intercettati da un aereo ieri sera e sono stati soccorsi in mare mentre navigavano su una barca a vela a largo di Capo Spartivento. L’imbarcazione battente bandiera americana, dello Stato del Delaware, era partita nei giorni scorsi dalla Turchia. Quando la Guardia di finanza si è avvicinata le condizioni della barca a vela sono apparse subito precarie per cui i migranti sono stati trasbordati sul pattugliatore. I migranti soccorsi, di nazionalità afghana, pachistana ed egiziana, in questo momento si trovano sulla banchina di ponente del Porto di Reggio Calabria dove sono in corso gli accertamenti sanitari e le varie fasi di identificazione. Le operazioni sono coordinate dalla Prefettura che disporrà lo spostamento dei migranti appena il Comune comunicherà il luogo dove saranno ospitati nelle prossime ore.

Al porto di Roccella una struttura per facilitare l’accoglienza

Per assicurare misure più incisive nella fase di primissima accoglienza sul territorio della Città metropolitana di Reggio Calabria la Prefettura, d’intesa con il Ministero dell’Interno, ha avviato le seguenti iniziative che vanno ad aggiungersi alla costante attività di trasferimento dei migranti nelle strutture per la quarantena e sulle apposite navi: verrà allestito, già da domani, presso il porto delle Grazie di Roccella Jonica, a cura della Croce Rossa Italiana, una tensostruttura che può contenere circa 150 persone; inoltre, è previsto l’arrivo, nei prossimi giorni, di una nave in modo da consentire lo svolgimento del prescritto periodo di quarantena dei migranti che giungono lungo le coste della provincia, con spazi riservati a coloro che dovessero risultare positivi al virus; ci sarà, ancora, l’avvio di attività finalizzate alla ristrutturazione di un immobile utilizzato dal Comune di Roccella Jonica per la primissima accoglienza. Più in generale, nel corso di questi mesi la gestione del fenomeno migratorio ha visto impegnate tutte le componenti del sistema (Forze di Polizia, Guardia costiera, Asp, Croce Rossa Italiana, volontari) sia nella fase del soccorso in mare, che nelle successive operazioni di accertamento delle condizioni sanitarie dei migranti sbarcati, compresa l’esecuzione dei tamponi atti a rivelare l’eventuale positività al Covid-19, e il fotosegnalamento, propedeutici allo svolgimento del prescritto periodo di quarantena/sorveglianza sanitaria e al ricollocamento nel territorio nazionale. È stata registrata la sinergica collaborazione del Comune di Roccella Jonica, oltre che degli altri Comuni interessati.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb