Ultimo aggiornamento alle 13:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Uso improprio di un ecografo, assolto il primario del reparto di Ginecologia di Cosenza

Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Cosenza, Giuseppe Greco. Il medico è difeso dall’avvocato Vanadia

Pubblicato il: 08/11/2021 – 8:14
Uso improprio di un ecografo, assolto il primario del reparto di Ginecologia di Cosenza

COSENZA Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Cosenza, Giuseppe Greco, ha definitivamente prosciolto il professore Michele Morelli, primario del reparto di Ginecologia ed ostetricia presso l’ospedale dell’Annunziata di Cosenza, indagato per il reato di peculato. L’accusa, sostenuta dai sostituti procuratori Emanuela Greco e Domenico Frascino, prendeva le mosse dalla attività di indagine condotta dal nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza bruzia, relativa ad un indebito utilizzo di un ecografo Voluson E8, acquistato dall’Azienda Ospedaliera di Cosenza nel 2016 e di fatto destinato, secondo l’ipotesi accusatoria, allo studio medico privato dell’indagato. Morelli, difeso dall’avvocato Antonio Vanadia, ha dimostrato l’insussistenza del fatto contestato attraverso l’acquisizione della documentazione d’acquisto dell’apparecchio ecografico e l’escussione dei rappresentanti delle ditte fornitrici oltre che dei vertici dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza dell’epoca. Tutti elementi valorizzati dal gip nell’ordinanza di archiviazione per infondatezza della notizia di reato. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x