Ultimo aggiornamento alle 23:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Cronaca

‘Ndrangheta, morto in carcere Vincenzino Iannazzo. Era ritenuto il boss di Lamezia

Detenuto nel servizio di assistenza intensificato del carcere di Parma, il 67enne era malato da tempo

Pubblicato il: 13/11/2021 – 19:33
‘Ndrangheta, morto in carcere Vincenzino Iannazzo. Era ritenuto il boss di Lamezia

LAMEZIA TERME È morto ieri in carcere Vincenzino Iannazzo, detto il “moretto”, ritenuto capo dell’omonima cosca mafiosa di Lamezia Terme.  A riferirlo è la Gazzetta del Sud. Detenuto nel servizio di assistenza intensificato del carcere di Parma, il 67enne era malato da tempo.
Iannazzo era considerato il capo storico del clan – riporta ancora la Gazzetta – capace di gestire gli affari di famiglia perfino dall’Irlanda. Ma questo oltre un decennio fa. Il 67enne, nonostante le sue condizioni di salute, era al 41 bis, regime a cui è stato di nuovo sottoposto dopo le polemiche che, un anno fa, accompagnarono alcune scarcerazioni motivate dai rischi Covid, tra cui la sua. Nei mesi scorsi, ad occuparsi di Iannazzo è stata  l’associazione “Yairaiha Onlus” che, da anni, lotta per i diritti dei detenuti, che lanciò un appello affinché il capoclan di Sambiase fosse messo nelle condizioni di poter essere curato.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x