Ultimo aggiornamento alle 22:46
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’aggressione

Rende, danneggia auto e tavoli di un bar per poi aggredire i carabinieri: arrestato

L’uomo, probabilmente sotto effetto di alcol o droghe, è stato fermato per oltraggio, violenza e lesioni a pubblico ufficiale

Pubblicato il: 18/11/2021 – 13:41
Rende, danneggia auto e tavoli di un bar per poi aggredire i carabinieri: arrestato

RENDE I Carabinieri della Compagnia di Rende hanno tratto in arresto B.F. 34 anni, di Cosenza, per i reati di oltraggio, violenza, lesioni a Pubblico Ufficiale, danneggiamento e disturbo alla quiete pubblica. Durante la notte i militari dell’Aliquota Radiomobile sono intervenuti a seguito di richiesta pervenuta al 112 in via Marconi, dove era stata segnalata la presenza di un uomo, in stato di alterazione, il quale, dopo aver importunato gli avventori di un locale commerciale, si scagliava contro i tavolini del bar scaraventandoli a terra e danneggiando un’autovettura in sosta nei pressi del locale. Giunti sul posto i Carabinieri notavano subito la presenza dell’uomo in evidente stato di agitazione psicofisica causata verosimilmente da abuso di alcool e/o sostanze stupefacenti, e, nel tentativo di condurlo alla calma per procedere all’identificazione, sono stati colpiti dallo stesso con calci e pugni davanti gli occhi increduli dei presenti. Tradotto presso il Comando dell’Arma per gli accertamenti del caso, si è reso necessario richiedere l’intervento del personale sanitario del 118 a causa del perdurante stato di agitazione psicomotoria del soggetto, così come riscontrato dai medici che hanno proceduto alle cure del caso somministrando una terapia sedativa. Il giovane, tratto in arresto, è ritenuto responsabile non solo dei reati di oltraggio e violenza a Pubblico Ufficiale, avendo causato lesioni personali ai Carabinieri intervenuti sul posto, ma altresì dei danneggiamenti causati al locale e al veicolo parcheggiato nei pressi dello stesso e al disturbo alla quiete pubblica. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Cosenza.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x