Ultimo aggiornamento alle 8:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Cronaca

Corigliano Rossano, invalido e percettore di reddito di cittadinanza arrestato per furto

Il 58enne, noto alle forze dell’ordine e con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio è stato trovato a rubare in un supermercato

Pubblicato il: 01/12/2021 – 17:04
Corigliano Rossano, invalido e percettore di reddito di cittadinanza arrestato per furto

CORIGLIANO ROSSANO Personale dipendente in forza alla squadra di P.G. del Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano, nella mattinata odierna, traeva in arresto a Rossano, per il reato di furto aggravato S.A. di 58 anni con numerosi precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio.
L’attività odierna scaturisce a seguito di istanze pervenuti da alcuni commercianti di questo centro cittadino che hanno determinato, considerate le imminenti festività natalizie, la predisposizione dal parte del dirigente del Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano, di mirati servizi di prevenzione mediante autovetture con colori di istituto nonché di repressione con personale in borghese, soprattutto nei luoghi più frequentati per lo shopping.
In particolare, i poliziotti della Squadra di polizia giudiziaria sono intervenuti presso il Supermercato “Conad” di Rossano, ove personale dipendente aveva appena sorpreso S.A., personaggio noto che, dopo aver oltrepassato furtivamente le casse dell’attività commerciale, tentava di darsi alla fuga omettendo di pagare la merce che aveva prelevato dagli scaffali.
Allertato prontamente il 113, gli agenti della Squadra di P.G., presenti nelle vicinanze, sono riusciti a bloccare prontamente l’uomo nei pressi del supermercato, constatando che all’interno del giubbotto del soggetto nascondeva alcuni prodotti per l’igiene personale, dall’elevato valore commerciale, dai quali erano abilmente state rimosse le etichette antitaccheggio. Tale perizia probabilmente è derivata dalle conoscenze del soggetto poiché lo stesso non era la prima volta che si impossessava di beni senza pagarli in quell’esercizio commerciale e di tanti altri da cui sono partite le segnalazioni.
L’uomo è stato quindi tratto in arresto e accompagnato presso gli Uffici Commissariato cittadino per gli accertamenti di rito, identificato in S.A. gravato da numerosi precedenti per delitti contro il patrimonio.
Gli accertamenti hanno consentito di appurare anche che il noto “topino” risultava essere percettore, insieme alla compagna, di reddito di cittadinanza e di invalidità.
Su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, veniva convalidato l’arresto di S.A. e contestualmente rimesso in libertà ai sensi dell’art. 121c.p.p.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x