Ultimo aggiornamento alle 23:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

dal nazionale

Barricato in casa, intervengono i Nocs. Incolumi padre e figlio

Un 44enne si era chiuso nella sua abitazione dopo aver sparato due colpi di pistola

Pubblicato il: 19/01/2022 – 22:49
Barricato in casa, intervengono i Nocs. Incolumi padre e figlio

LUCCA Sani e salvi il 44enne che si era barricato in casa a Torre del Lago e il padre novantenne che era con lui nell’abitazione. Lo rende noto la polizia dopo l’intervento del Nocs entrati in azione a Torre del Lago dove un 44enne si è barricato nella sua abitazione dopo aver sparato due colpi di pistola.
I poliziotti del Nocs sono arrivati in elicottero da Roma. Poco prima che intervenisse il Nocs, era stato tolta l’illuminazione in via Boheme, dove si trova la casa del 44enne. Si è poi sentita una forte esplosione e poco dopo sono stati portati fuori dal palazzo figlio e padre. L’energia elettrica, così come il gas, erano stati invece sospesi fin dal pomeriggio nell’abitazione del 44enne.

La vicenda

Avrebbe sparato dopo che la polizia municipale si era presentata alla sua abitazione, per la notificica di un Tso (trattamento sanitario obbligatorio). Secondo quanto spiegato dalla polizia l’uomo che ha sparato oggi a Torre del Lago (Lucca), è un 44enne che si è rifiutato di aprire ai vigili urbani.
Mentre i vigili del fuoco, chiamati apposta, stavano aprendo la porta, l’uomo ha esploso due colpi di pistola attraverso la porta stessa, uno dei quali ha raggiunto un vigile del fuoco: il proiettile, avendo perso forza oltrepassando la porta, è rimbalzato sul corpo dell’uomo senza ferirlo: per lui 10 giorni di prognosi.
Tante le persone in strada a Torre del Lago, frazione di Viareggio (Lucca). Tra le persone in strada una giovane spiega che il 44enne da ieri sarebbe “molto agitato e ha minacciato due persone, una ragazza in banca e una signora qui vicino: era al telefono, lui vuol parlare con le persone, se non lo consideri si indigna un po’”. La strada dove il 44enne vive è via Boheme, che porta al lago di Massaciuccoli, che è stata chiusa. L’uomo da una veranda della casa, al primo piano di uno stabile a due piani, per un po’ ha urlato, smettendo poi. All’interno con lui c’è sempre l’anziano padre. (Ansa)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x