Ultimo aggiornamento alle 0:11
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’appello

Sorveglianza speciale a due attivisti cosentini, concluso l’incontro alla Camera dei deputati

L’appello presentato ha ottenuto 200 firme. «Respingere la richiesta della Questura per garantire la libertà e il diritto al dissenso»

Pubblicato il: 09/02/2022 – 13:27
Sorveglianza speciale a due attivisti cosentini, concluso l’incontro alla Camera dei deputati

ROMA «Si è appena conclusa la conferenza stampa alla Camera dei deputati in merito alle proposte di sorveglianza speciale che hanno raggiunto due attivisti di Cosenza, Simone Guglielmelli e Jessica Cosenza e sulle quali si dovrà pronunciare nelle prossime settimane il Tribunale di sorveglianza di Catanzaro. In questi mesi in più occasioni pubbliche è stato ribadito come le due richieste rappresentino un attacco alla libertà al dissenso perpetrato da parte della Questura di Cosenza contro le iniziative politiche messe in atto dai movimenti cittadini in difesa di diritti fondamentali, come quello alla salute, al lavoro e all’abitare. Alla conferenza odierna hanno partecipato, fra gli altri, le deputate Orrico, Sarli, Suriano, il Segretario nazionale del Prc Acerbo e in rappresentanza dell’Unione sindacale di base, Ferdinando Gentile. Nel corso della conferenza stampa è stato presentato l’appello sottoscritto da duecento personalità illustri del mondo istituzionale, accademico, giuridico, culturale e sindacale, nel quale si chiede “all’Autorità Giudiziaria di respingere la richiesta della questura affinché si possa garantire a tutte/i la libertà di movimento e di dissenso“. Inoltre i firmatari sottolineano con urgenza la necessità di alimentare “una discussione politica e giuridica sull’incompatibilità della sorveglianza speciale rispetto ai parametri della nostra Costituzione e della Convenzione Europea per i Diritti dell’Uomo, secondo quanto da decenni ormai ci suggeriscono le esperienze dal basso, le pronunce di giurisdizioni nazionali e internazionali, l’opinione e il vissuto di chi agisce pratiche altre e si schiera a favore dei diritti contro i soprusi”. Già nei prossimi giorni – conclude la nota – saranno diverse le iniziative che si svolgeranno sul territorio a difesa del diritto al dissenso e a tutela delle libertà democratiche».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x