Ultimo aggiornamento alle 23:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

A Catanzaro nasce il Mudiac per mettere a sistema le opere d’arte della città

Iniziativa promossa da Altrove in collaborazione con la Direzione generale creatività contemporanea del Ministero della Cultura. Presentazione a giugno

Pubblicato il: 25/03/2022 – 12:45
A Catanzaro nasce il Mudiac per mettere a sistema le opere d’arte della città

CATANZARO Si sviluppa nell’area urbana della città e mette a sistema le numerose opere d’arte presenti nello spazio pubblico con l’obiettivo di valorizzarle e renderle pienamente fruibili, come mezzo capace di trasmettere la vocazione turistico-culturale della città capoluogo di regione.
È il Mudiac, il Museo diffuso d’arte contemporanea promosso a Catanzaro da Altrove, in collaborazione con la Direzione generale creatività contemporanea del Ministero della Cultura.
Mudiac nasce dall’esperienza di Altrove, il progetto di arte urbana che dal 2014 al 2019 ha coinvolto alcuni tra i più interessanti artisti della scena internazionale, che hanno lasciato in eredità decine di opere di arte pubblica permanenti e ancora visibili nel tessuto cittadino. Insieme ad architetti,
urbanisti, tecnici, artisti, narratori e docenti universitari, la nascita e lo sviluppo di Mudiac diventa fondamentale per legare la cura dei luoghi alla libertà creativa.
A differenza di quello tradizionale, il Museo diffuso propone i suoi percorsi espositivi all’interno di una definita area geografica, un’area libera, perché pubblica, fruibile gratuitamente.
Mudiac nasce per essere della comunità e creato con la comunità, per rinnovare il tessuto creativo e far crescere il senso di riappropriazione degli spazi. Per garantire la migliore esperienza dei visitatori, saranno realizzati supporti fisici (guide, materiali informativi) e supporti digitali. La piattaforma web è pensata per i contenuti di approfondimento e informazioni utili alla fruizione del museo e ai servizi con una sezione dedicata all’osservatorio urbano in cui i cittadini saranno chiamati attivamente a contribuire al miglioramento del museo e della città. Inoltre entrerà a far parte della rete dei
Musei diffusi nazionali.
Mudiac verrà ufficialmente presentato alla città a partire da giugno 2022, ma in questi mesi è già attivo nell’organizzazione di laboratori specifici pensati per sviluppare i diversi aspetti di creazione del Museo Diffuso con e per la comunità. Il primo laboratorio in presenza sarà sul Micro Design Urbano e si terrà il 31 marzo, l’1 e 2 aprile.

(foto: Ansa)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x