Ultimo aggiornamento alle 21:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Il provvedimento

Avevano pestato il fratello del boss a Rossano, in quattro a giudizio immediato

I due Solferino, Pio e De Martino sono accusati di violenza privata, danneggiamento e lesioni aggravate col metodo mafioso

Pubblicato il: 30/03/2022 – 12:39
Avevano pestato il fratello del boss a Rossano, in quattro a giudizio immediato

CASTROVILLARI Il procuratore distrettuale antimafia di Catanzaro, Alessandro Riello, ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato per Gaetano Solferino, 41 anni, i nipoti Gaetano Solferino, 23 anni e Andrea Pio, 25 anni, e Ivan De Martino, 21 anni. Sono i presunti autori delle aggressioni, dei pestaggi e degli incendi di alcune auto che hanno segnato l’estate rossanese 2021.
Tra le aggressioni, anche quella perpetrata ai danni di Gennaro Acri, fratello del boss Nicola Acri che aveva deciso di collaborare con la giustizia.
I due Solferino, Pio e De Martino dovranno rispondere a vario titolo di reati quali violenza privata e danneggiamento seguito da incendio, lesioni aggravate, con l’aggravante del metodo mafioso.
Il provvedimento è stato notificato agli indagati in carcere ed agli avvocati. La prima udienza si terrà il prossimo 17 maggio al tribunale di Castrovillari.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x