Ultimo aggiornamento alle 17:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

«Biden e Draghi Nuntereggae più», la frase sul murale di Jorit che ha attirato la polizia – VIDEO

A Crotone le forze dell’ordine sono andate ad identificare l’artista partenopeo che sta realizzando un ritratto di Rino Gaetano

Pubblicato il: 05/05/2022 – 11:54
«Biden e Draghi Nuntereggae più», la frase sul murale di Jorit che ha attirato la polizia – VIDEO

CROTONE Jorit, street artist che ha dipinto i palazzi di tante capitali in giro per il mondo, sta lavorando alla sua nuova opera a Crotone, un murale che ritrae Rino Gaetano. Per il messaggio politico di una scritta che Jorit che ha realizzato sul palazzo del quartiere popolare dove sta lavorando, le forze sono andate a fargli visita per identificarlo. Ad attirare l’attenzione è stata proprio una citazione del cantautore di origini crotonesi “Nuntereggae più che l’artista partenopeo ha affiancato al nome di Biden e Draghi. Le opere di Jorit sono note in tutte il mondo non solo per il loro valore estetico e artistico ma per la portata politica che i suoi murale veicolano. Spesso si tratta di lavori apertamente anticapitalisti e critici verso l’egemonia della cultura occidentale. Questa volta usare i nomi di due capi di Stato accanto alla canzone di protesta di Rino Gaetano ha suscitato l’intervento delle forze dell’ordine. Jorit e i suoi collaboratori dopo questa vicenda si sono rimessi al lavoro per realizzare il ritratto di Rino Gaetano e la citazione poco gradita alle istituzioni è quasi sparita.

Il video di Jorit a Crotone

Il post sui social

«L’Occidente che pretende di dare lezioni di democrazia è come un asino che parla di matematica e, poverino l’asino, non è colpa sua, ma gli mancano le nozioni. I Governi occidentali da 500 anni impongono il proprio dominio su resto del mondo, sostenendo con armi militari, finanziarie e strategiche le peggiori dittature, purché funzionali ai “nostri” interessi di espansione capitalista. Ugualmente “noi” siamo meno di 1/8 della popolazione mondiale, eppure consumiamo come fossimo la maggioranza: come pensate sia possibile? Ce lo dice la storia: con la violenza. E ora che la Russia per ragioni geopolitiche usa l’arma militare, come abbiamo fatto “noi” da sempre, ci scandalizziamo? Quanta ipocrisia… Prima di trascinare tutta l’umanitá nel baratro della guerra nucleare, piuttosto cerchiamo la pace: pace, pace e ancora pace! Nuntreggaepiù. Ps. se dicendo questo sono Filo-Russo allora anche il papa è filo-Putin?». Il testo che Jorit ha condiviso sul suo profilo Facebook.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x