Ultimo aggiornamento alle 23:32
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Il Castello di Roseto Capo Spulico in vendita a 30 milioni di euro

La rocca federiciana, di proprietà di un privato, cerca da tempo (vista la cifra) acquirenti. L’annuncio sul portale idealista.it

Pubblicato il: 05/05/2022 – 12:10
Il Castello di Roseto Capo Spulico in vendita a 30 milioni di euro

ROSETO CAPO SPULICO «A Roseto Capo Spulico, disponiamo in vendita del magnifico Castello Federiciano in perfetto stato conservativo con 10.000 metri quadri di terreno di pertinenza esclusiva. Completamente restaurato, è edificato sul mare con accesso diretto e con possibilità di spiaggia privata. Attualmente adibito a ristorante e sala convegni». 
L’annuncio apparso sul portale idealista.it, uno dei più importanti per quanto concerne le vendite immobiliari, ha fatto rapidamente il giro del web per il tipo di immobile messo in vendita, un simbolo del territorio, conosciuto e visitato dai turisti che trascorrono le proprie vacanze nell’Alto Jonio cosentino. Il Castello, in effetti, è in vendita da tempo ma l’operazione di cessione – viste le cifre – non è delle più semplici. Nella storica, in vendita per 29,9 milioni di euro, si dice sia stata custodita da Federico II la Sacra Sindone. E non è difficile pensare che a un affare del genere possano avvicinarsi soltanto enti pubblici o magnati.
«Il Castello di Roseto Capo Spulico, detto Petrae Roseti, si erge maestoso su una roccia a picco sullo Ionio, in posizione strategica a dominio del golfo di Taranto – così l’annuncio tenta di ingolosire eventuali compratori –. Proprio di fronte, in mare, si innalza una roccia dalla forma singolare, chiamata fungo del castello o “pietra dell’incudine”».

«Oggi, dopo accurate opere di restauro da parte della società proprietaria, risplende come classico esempio di architettura federiciana di derivazione templare – si spiega ancora nell’annuncio –. Di pianta trapezoidale, il castello è circondato da mura merlate che sul lato sud si aprono in un ampio ingresso con un imponente portale in stile gotico che conserva ancora la rosa crociata, i petali di giglio, il cerchio di Salomone e lo stemma con grifone, emblema del casato Svevo; la struttura presenta possenti torri, una delle quali più alta, merlata e a pianta quadrangolare. All’interno della rocca vi sono un ampio cortile, dotato di cisterna centrale, i resti delle scuderie, magnifici saloni di rappresentanza e spaziose stanze arredate secondo lo stile medioevale. Di recente, a completare l’indagine storica basata su studi degli Archivi Zaristi, si ha notizia che nel Castello fu custodita, da Federico II, la Sacra Sindone. Tale scoperta è avvalorata dagli studi sui lapicidi del castello, che hanno portato alla lettura del segno del Grifone, appartenuto a Federico II e al Sigillo di Salomone che riproduce quello del Tempio di Gerusalemme».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x