Ultimo aggiornamento alle 10:46
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

il videoclip

Terminate le riprese di “Alla salute”. Jovanotti: «La Calabria, un pezzo meraviglioso d’Italia» – VIDEO

In conferenza stampa: «Il bilancio di questi due giorni? Sono stati pochi, brevi e bellissimi. La festa di oggi poteva andare avanti fino all’alba»

Pubblicato il: 11/05/2022 – 22:05
di Mariateresa Ripolo
Terminate le riprese di “Alla salute”. Jovanotti: «La Calabria, un pezzo meraviglioso d’Italia» – VIDEO

GERACE «Qual è il bilancio di questi due giorni? Che sono stati pochi, brevi e bellissimi. La festa di oggi poteva andare avanti fino all’alba di domattina». Porta il suo entusiasmo anche in conferenza stampa, Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, che descrive così le ultime quarantotto ore trascorse tra Scilla e Gerace, nei due incantevoli borghi reggini per girare il videoclip del suo nuovo brano “Alla Salute“, tratto dall’album Mediterraneo. 

“Alla Salute”, «Un pezzo scritto dopo un momento difficile»

«È un pezzo che ho scritto mentre si riapriva il cielo dopo momenti difficili, sia sul piano globale, legati alla pandemia, sia sul piano personale e professionale», ha confessato il cantautore. La vendemmia e una festa di paese. In mano un grappolo d’uva, di cui ha mangiato alcuni acini guardando in camera e cantando “Alla salute”. Sono alcune scene girante proprio nel borgo della Locride, dove Jovanotti ha trascorso l’intera giornata di oggi. Nel video – in cui si “brinda” a una ritrovata serenità – c’è anche il produttore, cantante e disc jockey tedesco Shantel. 

«Felice di promuovere l’immagine turistica di un pezzo d’Italia meraviglioso»

«Se posso essere in qualche modo uno strumento per promuovere l’immagine turistica di un pezzo d’Italia meraviglioso mi fa solamente piacere, lo faccio con tutto il cuore per il gusto e il piacere di farlo», ha aggiunto Jovanotti, che ha poi precisato: «Non faccio pubblicità nella mia vita, faccio l’artista. E l’arte è fatta di luoghi belli e di opportunità». Il cantautore ha poi ricordato il suo concerto del 2019 a Roccella Jonica – dove tornerà il 12 e il 13 agosto – «un momento di gioia, di allegria, di leggerezza con Toto Cutugno e Dario Brunori».
«Mi piace la Calabria, ho solamente delle bellissime esperienze vissute qui. Questo posto in realtà è una miniera, di potenziale, di bellezza. Girandola in macchina, quando la attraversi, sfido chiunque a non provare un senso di stupore e di meraviglia, e anche di ignoranza, sentire che ti manca un pezzo d’Italia. È un pezzo d’Italia che conosci poco».

La collaborazione con la Calabria Film Commission

«È un video surreale e gioioso». Realizzato in collaborazione con Fondazione Calabria Film Commission e finanziato nell’ambito del programma “Calabria Straordinaria” Assessorato Turismo e Marketing Territoriale della Regione Calabria, il videoclip è stato girato dal regista calabrese Giacomo Triglia. «Quando abbiamo pensato a questo video – ha spiegato Lorenzo al termine delle riprese – e si prospettava la possibilità di una collaborazione con la Calabria Film Commission, sono stato immediatamente un grande fan di questa idea. Avevo una canzone perfetta e avevo gran voglia di lavorare con Giacomo Triglia. Sono io a ringraziare per questa opportunità».
«Sosteniamo questa idea – ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo e marketing territoriale Fausto Orsomarso – perché rappresenta alla perfezione la nostra energia vitale, una Calabria che non ti aspetti, innovativa, giovane e legata ai suoi luoghi, lontana dai soliti stereotipi e con un’energia tutta unica, senza spazio né tempo. È uno dei primi lavori che si innesta nella linea progettuale di Calabria Straordinaria, in sinergia tra l’assessorato e la Fondazione Calabria Film Commission. Un progetto dinamico e concertato dove prospettiva manageriale, estetica, musica e turismi viaggiano sulla stessa lunghezza d’onda». «Dove sorge il bello c’è la Calabria, la musica, il cinema, così l’approdo dell’estetica di Jovanotti è il primo importante passo del nostro progetto e del nostro percorso – ha continuato Anton Giulio Grande, Commissario Straordinario della Fondazione Calabria Film Commission – Accogliamo un grande artista e il suo ritmo visivo per promuovere le nostre location, così da creare interesse e veicolare immagini cult dei nostri spazi migliori. Una prova d’autore per i 36 set di prossima apertura, tra scenari e nuove opportunità: mettere in rete territori attraverso la potenza delle immagini cinematografiche». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x