Ultimo aggiornamento alle 14:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la sentenza

Estorsione aggravata, cade l’accusa nei confronti di un giovane cosentino

La decisione de Tribunale di Milano che ha assolto l’imputato dalle accuse rivolte da un commerciante. «Nessuna volontà di estorcere del denaro»

Pubblicato il: 12/05/2022 – 9:48
Estorsione aggravata, cade l’accusa nei confronti di un giovane cosentino

MILANO Il Tribunale di Milano ha assolto un giovane cosentino accusato di estorsione aggravata. S.R. era stato accusato da un commerciante di Milano. Nel corso della fase istruttoria, il legale dell’imputato – l’avvocato Gianpiero Calabrese – ha dimostrato che non si trattasse di estorsione ma di una banale lite dovuta ad un rimborso legato alla vendita di un prodotto malfunzionante. Nello specifico, i giudici hanno accolto la tesi difensiva che – come confermata dalle videoriprese – ha sostenuto che il cosentino avesse solo aggredito verbalmente il commerciante rivolgendo frasi in dialetto e senza la volontà manifesta di estorcere del denaro. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x