Ultimo aggiornamento alle 1:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il sit in solidale

Catanzaro, la “scorta civica” per Gratteri: «Siamo qui per quello che ha fatto e che sta facendo» – VIDEO E FOTO

In piazza Matteotti centinaia di persone inneggiano solidarietà al Procuratore dopo la recente scoperta di un progetto di attentato

Pubblicato il: 13/05/2022 – 18:00
Catanzaro, la “scorta civica” per Gratteri: «Siamo qui per quello che ha fatto e che sta facendo» – VIDEO E FOTO

CATANZARO «Siamo qui per quello che ha fatto e per quello che sta facendo. Siamo orgogliosi di averlo». «Merita tanto è una persona veramente eccezionale e ha bisogno del sostegno di tutti». A parlare sono due signore intervenute a dare sostegno al magistrato Nicola Gratteri. Due persone semplici senza nessuna velleità di mostrare la propria immagine ma semplicemente spinte dal sostegno che desiderano dare al procuratore di Catanzaro.
E poi un coro si è levato da piazza Matteotti a Catanzaro, rivolto verso la Procura inneggiando solidarietà al procuratore Nicola Gratteri, sul quale di recente si è scoperto vi fosse un nuovo piano di attentato da parte dalla criminalità organizzata d’oltre oceano.

Un attentato si preparava nei confronti del magistrato e i gruppi criminali d’oltreoceano avevano chiesto il benestare alle cosche calabresi. La manifestazione di oggi vuole essere una scorta civica al procuratore. In piazza vi sono circa 200 persone. Tra queste il sindaco Vincenzo Voce di Crotone, Valerio Donato, Nicola Fiorita e Francesco Di Lieto, candidati a sindaco di Catanzaro, il testimone di giustizia Rocco Mangiardi, don Pino De Masi, Adriana Musella, il gruppo delle agende rosse, il senatore Nicola Morra, l’orafo Michele Affidato, Antonello Talerico presidente dell’Ordine degli avvocati di Catanzaro, anch’egli candidato sindaco di Catanzaro. Nel corso del suo intervento il senatore Nicola Morra ha duramente criticato la riforma della giustizia voluta dal ministro Cartabia. E, nel portare solidarietà non solo al procuratore ma anche agli uomini delle scorte, ha voluto ribadire come spesso la cronaca nazionale lasci sola e in disparte la Calabria.

Il video del sit in

Fabio Gallo, portavoce del movimento civico “Noi” ha affermato che la manifestazione di oggi «non è un evento, è il primo degli eventi e li terremo ovunque, anche e soprattutto all’interno delle istituzioni. Alla politica chiediamo di fortificare le pareti e perimetri della Pubblica amministrazione perché questo è il lavoro che sta facendo il procuratore Nicola Gratteri. Noi dobbiamo fortificare queste pareti ovunque troviamo oggi la criminalità che si insinua come l’acqua dappertutto e lascia i segni».

L’intervista a Rocco Mangiardi

Il testimone di giustizia Rocco Mangiardi, imprenditore che ha denunciato le estorsioni delle cosche lametine, è stato in piazza a portare solidarietà Gratteri. Secondo Mangiardi l’incontro si sarebbe dovuto tenere danati all’aula bunker di Lamezia Terme dove si sta svolgendo il maxi processo Rinascita-Scott contro le cosche del vibonese e i loro sodali. Per Mangiardi quello è il luogo-simbolo, il luogo «ideale dal quale escono le confische, dove gli uomini entrano oppressi ed escono uomini liberi e dignitosi».

L’intervento di Marisa Garofalo

Ad intervenire durante il sit in anche Marisa Garofalo, sorella di Lea testimone di giustizia e vittima di ‘ndrangheta. «Non dobbiamo girare la testa dall’altra parte – ha detto Garofalo – chi non è qui o ha paura o non sa da che parte stare. Viva la Calabria e viva Nicola Gratteri».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x