Ultimo aggiornamento alle 23:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

i conti della sanità

Mancati rimborsi Covid e riparto Fsr non aggiornato, il “Pugliese Ciaccio” rinvia l’adozione del bilancio

Delibera del commissario dell’azienda ospedaliera, che lamenta ritardi della Regione: i dati al momento non corretti, possibile un utile di esercizio

Pubblicato il: 01/06/2022 – 7:35
Mancati rimborsi Covid e riparto Fsr non aggiornato, il “Pugliese Ciaccio” rinvia l’adozione del bilancio

CATANZARO Ancora niente rimborsi dei costi Covid e discrepanza tra il valore della produzione e budget assegnato dalla Regione. Per questi motivi il commissario straordinario dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio, Francesco Procopio, ha deciso di rinviare – entro il 30 giugno – l’adozione del bilancio di esercizio 2021 dell’Ao catanzarese. In una delibera approvata ieri il manager del Pugliese Ciaccio espone una serie di velate critiche ai ritardi di parte regionale. “A fronte di un considerevole aumento della produzione e dei costi correlati – scrive il commissario – non si prevede una riduzione del finanziamento delle attività soggette alla remunerazione a funzione che, anzi, dovrebbe trovare un significativo incremento in relazione all’enorme sforzo effettuato dall’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio per garantire l’esecuzione dei tamponi molecolari per l’accertamento della positività al Covid-19… Alla luce delle considerazioni sopra espresse l’appostamento, nel bilancio 2021, dei dati di cui al riparto del fondo sanitario regionale, parte indistinta e parte vincolata, operato dalla Regione Calabria per l’esercizio 2020 con il Dca 129 del 21 ottobre 2021 appare incoerente con i reali volumi di attività dell’Azienda e, seppur nelle more del riparto definitivo delle risorse per l’anno 2021, comporta una rappresentazione non corretta del risultato di esercizio esposto nei documenti contabili”. Per Procopio ne consegue che “infatti, il risultato di esercizio sulla base dei dati contenuti nella Tabella M 2020 risulta essere pari a -31.472.165,51 di euro, al lordo dei costi, pari a 10.914.432,82 di euro, con una perdita di esercizio, al netto dei costi Covid, pari a -20.557.732,69 di euro; dei dati di produzione reale dell’Azienda ospedaliera risulterebbe pari a – 8.236.362,38, al lordo dei costi Covid, pari a 10.914.432,82 di euro, con un utile di esercizio, al netto dei costi Covid, pari a 2.678.070,44 di euro”. In definitiva – conclude il commissario dell’azienda ospedaliera di Catanzaro “al fine di evitare, per l’anno 2021, l’adozione di un bilancio di esercizio provvisorio e, conseguentemente, suscettivo di riformulazione/rideterminazione questa direzione si era determinata di posticipare l’approvazione dello stesso all’esito del riparo definitivo operato dalla Regione Calabria”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x