Ultimo aggiornamento alle 17:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

Rogliano ricorda Carmelo Salvino. «Un coltivatore di idee e progetti»

Piazza Altimari gremita e riempita dall’affetto di amici e colleghi del già sindaco di Rogliano, dirigente regionale e presidente di Fincalabra

Pubblicato il: 03/09/2022 – 8:30
Rogliano ricorda Carmelo Salvino. «Un coltivatore di idee e progetti»

ROGLIANO Un ricordo commosso, sincero. Amici, colleghi e vecchi compagni di Carmelo Salvino hanno voluto ricordare con affetto l’ex sindaco di Rogliano, già dirigente della Regione Calabria e presidente di Fincalabra. In una piazza Saverio Altimari gremita, il sindaco di Rogliano, Giovanni Altomare, ha raggiunto il palco e commosso, ha letto un lungo messaggio rivolto «ad un amico fraterno». L’iniziativa, organizzata dalla famiglia ed intitolata “Carmelo Salvino: un coltivatore di idee e progetti”, è stata l’occasione per ripercorrere i momenti più significativi della vita professionale e politica dell’ingegner Salvino e ricordare il cammino fatto di impegno e dedizione che, dalle sue umili origini, lo ha condotto ad essere il primo sindaco di Rogliano eletto direttamente dai cittadini, ed a ricoprire, durante tutta la sua vita professionale, incarichi pubblici di assoluto prestigio e responsabilità.
A condividere il ricordo anche diverse personalità della società civile e della politica calabrese tra i quali l’attuale sindaco di Rogliano Giovanni Altomare, l’ex sindaco di Rogliano Giuseppe Gallo, l’ex vicepresidente di Fincalabra Giuliana Barberi, il professor Paolo Veltri, il generale Aloisio Mariggiò, Nicola Adamo e l’ex presidente della Giunta regionale Mario Oliverio.

Il ricordo di Barberi

«Io sono qui oggi a testimoniare il suo impegno che ha portato la società Fincalabra a risollevarsi. Quando ci siamo insediati, abbiamo trovato una più o meno tragica, quindi è stato veramente un duro lavoro», racconta Giuliana Barberi al Corriere della Calabria, già vicepresidente di Fincalabra. «Carmelo, appena l’ho conosciuto, stava un po’ sulle sue, poi ho scoperto una persona splendida, un uomo buono e molto sensibile. Si illuminavano gli occhi quando parlava (sempre) dei figli Giulia e Alessandro», continua. Sul lavoro «era autorevole, ma pronto a collaborare con tutti noi. Io ero la sua vice e mi ripeteva sempre “Tu sei comunicativa, sei il mio bigliettino da visita, vai avanti tu»”. «Carmelo Salvino – chiosa – era il mio riferimento, io gli devo molto».

Il ricordo di Mario Oliverio

Presente in piazza Altimari anche l’ex governatore e amico di Carmelo Salvino, Mario Oliverio. «Con Carmelo ho avuto un rapporto sin da giovane, abbiamo avuto la stessa militanza prima nel Partito Comunista e poi nei democratici», dice l’ex governatore Mario Oliverio, che aggiunge: «Avevamo un gran rapporto di amicizia, è stato un prezioso collaboratore quando ho avuto la responsabilità di guidare la regione. E’ una persona estremamente competente dal punto di vista amministrativo, un ottimo dirigente cui ho affidato compiti importanti che ha portato avanti con grande rigore e con passione». (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x