Ultimo aggiornamento alle 20:24
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Verso il voto

Salvini a Crotone: «Dalla Lega calci in culo ai clan»

Il leader del Carroccio nel capoluogo pitagorico per il suo tour elettorale: «La Calabria ha bisogno di investimenti»

Pubblicato il: 19/09/2022 – 18:23
Salvini a Crotone: «Dalla Lega calci in culo ai clan»

CROTONE «L’autonomia serve soprattutto al Sud: penso alla gestione dei beni culturali. La Calabria potrebbe vivere di cultura, ma spesso l’organizzazione dipende dallo Stato centrale e poi ci sono musei chiusi. Pensate se fosse possibile che a gestirli ci pensiate voi, la gente di Calabria». Lo afferma il leader della Lega, Matteo Salvini, in diretta Facebook da Crotone.
E a proposito della lotta ai clan, Salvini ha tuonato: «Dove c’è puzza di ‘ndranghera, nella Lega, ci sono solo calci in culo». «Viva la Calabria onesta e libera», aggiunge.
«Essere minacciato di morte dai mafiosi – afferma ancora il leader – è una medaglia al valore: non mi interessa il loro voto».

«Dalla sinistra solo minacce, mai proposte»

«Lasciamo a sinistra le minacce, i volti scuri, la gelosia: da loro mai una proposta, solo frasi del tipo “non votate Salvini per la Russia, e l’America”. Io penso solo al popolo italiano». Ha poi affermato il leader della Lega. «Più insultano più hanno capito che domenica perdono, poi canteranno Bella ciao alla poltrona…», ha aggiunto.
E sull’appunto di interessarsi poco del Mezzogiorno, Salvini ha detto: «La Lega prima si occupava solo del Nord, mi dicevano stai sulla poltrona e occupati solo del Nord ma io non ce la faccio, voglio il buon governo in tutta Italia».

«La Calabria ha bisogno di investimenti»

«La Calabria ha bisogno di investimenti: penso alla Statale 106 e al ponte sullo stretto di Messina per unire la regione alla Sicilia; ha bisogno di lotta alla ‘ndrangheta rispetto alla quale, da Ministro dell’Interno, ho dato dimostrazione che volere è potere. La Calabria ha bisogno di lavoro». Ha detto il leader della Lega Matteo Salvini parlando con i giornalisti a Crotone. «Per i flussi migratori al primo Consiglio dei ministri, se vince la Lega – ha aggiunto Salvini – saranno riproposti i decreti sicurezza che hanno già funzionato e funzioneranno: si entra in Italia se si ha il permesso di entrare. Non c’è niente da inventare, il ministro l’ho fatto mi hanno mandato a processo per aver bloccato gli sbarchi e difeso i confini. Non possiamo far sbarcare anche in Calabria, oltre che in Sicilia migliaia e migliaia di clandestini ogni giorno».

«Non strizzo l’occhio all’evasione fiscale»

Salvini ha poi parlato della lotta all’evasione fiscale. «Io non strizzo l’occhio all’evasione fiscale – ha precisato – con la flat tax che invece abbassa l’evasione fiscale. Altra cosa è chiedere il blocco delle cartelle esattoriali dell’Agenzia delle Entrate in un momento difficile come questo per le famiglie. Quindi secondo me è giusto, è morale, è doveroso bloccare l’invio delle cartelle esattoriali dell’Agenzia delle Entrate».

«Reddito di cittadinanza solo a chi lo merita»

A proposito del reddito di cittadinanza, il leader della Lega ha sostenuto: «deve restare per chi è senza lavoro; chi rifiuta un’offerta di lavoro perde qualsiasi privilegio perché quei soldi vanno usati per creare lavoro». «Nessuno propone di azzerarlo – ha aggiunto Salvini – perché chi non puo’ lavorare, minorenni o disabili, è giusto che venga aiutato dallo Stato. Pero’ chi lo prende magari da 3 anni e rifiuta un’offerta di lavoro è irrispettoso che continui a riceverlo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x