Ultimo aggiornamento alle 15:11
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’intervento

Migranti, Occhiuto: «Se l’Ue è solidale se ne avvantaggia il Paese intero. Il ponte? Si faccia ma abbiamo bisogno di altre infrastrutture»

Il governatore ad Agorà: «L’opera dimostra la volontà di fare della Calabria e delle Regioni del Sud l’hub del Paese e dell’Europa sul Mediterraneo»

Pubblicato il: 09/11/2022 – 11:10
Migranti, Occhiuto: «Se l’Ue è solidale se ne avvantaggia il Paese intero. Il ponte? Si faccia ma abbiamo bisogno di altre infrastrutture»

CATANZARO «La Rise Above è stata accolta in Calabria, a Reggio, perché la Ong ha operato con il concerto delle autorità competenti. Devo dire, però, che la mia Regione non ha accolto solo questa nave. Dall’inizio dell’anno in Calabria ci sono stati sbarchi che hanno dato ospitalità a 15mila immigrati». Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, intervenendo ad “Agorà”, su Rai 3.
«Ci sono nuove rotte dell’immigrazione che stanno riguardando la Calabria. C’è un Comune bellissimo, Roccella Jonica, che è stato interessato da numerosi sbarchi. Però non facciamo polemiche sui migranti. La mia è una Regione abituata a subire l’emigrazione. Tanti calabresi nel corso degli anni sono emigrati in altri Paesi del mondo. La Calabria è una Regione accogliente, ma credo che questo sia un processo che vada governato. Quando emigravano gli italiani – ha affermato Occhiuto – andavano in Paesi che governavano l’immigrazione. Oggi noi non riusciamo a farlo».
«Sarebbe utile che ci facessimo sentire un po’ di più in Europa e che tutta la comunità politica fosse più unita. Trovo singolare che addirittura si festeggi quando l’Europa dice no al governo nazionale. Bisogna tifare per l’Italia a prescindere del colore politico dell’esecutivo. Se l’Europa si dimostra solidale se ne avvantaggia il Paese intero non solo una parte politica», ha sottolineato governatore.

«Ponte Stretto, si faccia, ma in Calabria abbiamo bisogno anche di altre infrastrutture»

Nel corso del programma di Rai 3, il presidente Occhiuto ha parlato anche di Ponte sullo Stretto – di stretta attualità dopo la riunione di ieri con il ministro Salvini ed il presidente della Regione Sicilia, Schifani – e delle altre infrastrutture necessarie alla Calabria.
«Spero che i lavori del Ponte sullo Stretto inizino nel 2023 e lo spera soprattutto il ministro Salvini. Io governo una Regione che ha al suo interno il primo porto d’Italia – ha detto ancora Occhiuto ad Agorà – quello di Gioia Tauro, per cui ho sotto gli occhi quanto importante sia diventato il Mediterraneo».
«Nei prossimi anni compreremo l’energia dal Mediterraneo. I Paesi che si affacciano nel nostro mare cresceranno con incrementi del Prodotto interno lordo che saranno di grande utilità anche per le nostre imprese. E allora, se il Mediterraneo è così importante, un’infrastruttura come il Ponte sullo Stretto diventa strategica per dimostrare la volontà dell’Italia di fare della Calabria e delle Regioni del Sud l’hub del Paese e dell’Europa sul Mediterraneo. Abbiamo spiegato al ministro Salvini che la Calabria e la Sicilia hanno bisogno anche di altre infrastrutture, oltre al Ponte sullo Stretto. Nella mia Regione, ad esempio, abbiamo una strada definita “della morte” e si tratta di un’arteria giudicata prioritaria dall’Europa – la Statale 106 Jonica – ma negli anni i vari governi non sono mai riusciti a realizzare gli investimenti necessari per la modernizzazione e la messa in sicurezza. Abbiamo grandi emergenze sul fronte idrico e anche su questo ho chiesto al ministro Salvini un supplemento d’attenzione», ha aggiunto il presidente Occhiuto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x