Ultimo aggiornamento alle 13:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’anticipazione

Lo Schiavo: «Opposizione ai minimi storici, è tempo di rilanciare l’area progressista»

A “L’altra politica” il consigliere regionale di “De Magistris presidente”. Secondo blocco dedicato al report shock di Save the children

Pubblicato il: 23/11/2022 – 19:03
Lo Schiavo: «Opposizione ai minimi storici, è tempo di rilanciare l’area progressista»

LAMEZIA TERME Nuovo appuntamento con “L’altra politica”, l’approfondimento settimanale in onda questa sera alle 21 sul canale 75 de “L’Altro Corriere tv”. Ospiti di Ugo Floro, Antonio Lo Schiavo, consigliere regionale, e Carla Sorgiovanni, referente calabrese di “Save the children”. «I disagi e gli ingenti danni provocati dalle ultime precipitazioni temporalesche meritano un intervento concreto. Per questo auspico che la regione chieda al governo nazionale lo stato di calamità naturale». Così, Antonio Lo Schiavo, dopo le ultime drammatiche 48 ore che la Calabria ha vissuto per effetto del ciclone che l’ha sferzata. «Il maltempo non è colpa di nessuno, ma non possiamo permetterci di continuare a contare i danni dopo eventi meteorici come quelli che hanno investito i litorali ionico e tirrenico. È necessario fare di più, specie sul fronte della prevenzione delle criticità: esistono da tempo fondi di un certo rilievo che bisogna utilizzare per cercare di frenare l’inarrestabile erosione costiera che sta mutilando interi tratti costieri con conseguenze gravi sull’economia dei centri rivieraschi. Ripeto – continua Lo Schiavo – i fondi ci sono, bisogna accelerare con i lavori di protezione e di contenimento». Sul fronte politico, il consigliere regionale eletto lo scorso anno nel polo civico, reputa «un fatto importante il ritiro della legge sul consigliere supplente, un provvedimento ingiusto e non prioritario, altre sono le riforme che dovrebbero interessare il funzionamento della regione Calabria». Si parte, tuttavia, anche da questi risultati «per poter avviare un processo di unità che coinvolga i gruppi di opposizione. I tempi sono maturi, siamo ai minimi storici, è necessario rilanciare l’area progressista realizzando convergenze su temi importanti come la sanità, il lavoro, il Pnrr». Lapidario, il consigliere regionale, sul nuovo ospedale di Vibo Valentia: «Mi auguro che sia la volta buona, ma non me la sento di essere ottimista fino a quando non entreremo in una fase realmente operativa, troppe prime pietre sono state poste negli ultimi 20 anni, un atteggiamento prudente credo sia più che opportuno».

Il report shock di “Save the children”

La seconda parte dell’approfondimento è stata invece dedicata allo studio shock dell’associazione “Save the children” per il quale i bambini calabresi avrebbero una aspettativa di vita di gran lunga inferiore rispetto ai pari età delle regione del nord. Ad esporre i criteri seguiti per la redazione della ricerca, Carla Sorgiovanni, la quale da referente calabrese del sodalizio a difesa dei ragazzi più deboli si è detta preoccupata per quanto emerso: «Troppa povertà educativa, associata a carenze di salute e socio assistenziali che finiscono per incidere negativamente sulla vita dei fanciulli. Oggi non possiamo più dire che i soldi non ci sono per costruire un ambiente più sereno, sta alle istituzioni impiegarli con saggezza ma anche con celerità».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x